BUONISSIMO
Seguici

Migliorare il diabete con le foglie di fico

Migliorare il diabete con le foglie di fico

Le foglie di fico hanno delle insospettabili proprietà, fra cui quella di contribuire a tenere sotto controllo la glicemia, a tutto vantaggio di chi deve fare i conti con il diabete.

A dimostrarlo è uno studio apparso su Diabets Research and Clinical Practice dove dei pazienti diabetici sono stati suddivisi in due gruppi, ad alcuni di loro è stato somministrato un infuso di foglie di fico con la colazione, ad altri del tè dolcificato. Dalle analisi è emerso che i primi registravano una diminuzione del 12% del livello degli zuccheri nel sangue dopo aver mangiato, con il vantaggio di assumere meno insulina rispetto a chi non aveva consumato l’infuso di foglie di fico.

Le foglie di fico svolgono un’azione antiossidante e antinfiammatoria, andando così a lenire anche eventuali lesioni cutanee che spesso il diabete fa sorgere. Oltre a queste preziose proprietà, possono essere di aiuto anche in presenza di pressione alta, colesterolo, bronchite, problemi dermatologici, ulcere, mal di denti e gengiviti (basta fare degli sciacqui con l’infuso) e si tratta di un rimedio utile anche per chi desidera perdere peso o semplicemente rimanere in linea.

Prevenire il diabete con la frutta secca

Le foglie di fico sono commestibili, ma non hanno un sapore e una consistenza invitanti. Meglio acquistare quelle essiccate o in polvere che si trovano facilmente nelle erboristerie e nei negozi specializzati in rimedi naturali. Per preparare l’infuso è sufficiente versate 2 cucchiaini di foglie essiccate in una tazza di acqua bollente, coprire, lasciare in infusione per circa una decina di minuti e filtrare prima di bere.

Come per qualunque tipo di rimedio naturale, è sempre bene evitare il fai-da-te e sentire il parere del proprio medico curante, che potrà così valutarne l’efficacia come rimedio a supporto della tradizionale terapia prescritta.

Le ricette del giorno