BUONISSIMO
Seguici

Come pulire la caffettiera (e gli errori da non commettere)

Secondo una scuola di pensiero la caffettiera non andrebbe mai lavata per non rovinare il gusto del caffè, ma è davvero così?

Come pulire la caffettiera (e gli errori da non commettere)

Se è vero che si dice che la caffettiera non deve essere lavata, è anche vero che ogni tanto pulirla serve per mantenerla perfettamente funzionante.

Pulire la parte esterna della caffettiera

Per pulire la parte esterna è bene preparare un composto fatto con 2 cucchiai di aceto di vino bianco e 2 cucchiai di bicarbonato. Strofinate la miscela dove ci sono macchie e bruciature aiutandovi a rimuoverle con una spugna, va benissimo quella che si usa comunemente per i piatti.

Il decalogo del buon caffè

Pulire l’interno delle caffettiera

L’errore assolutamente da evitare è quello di pulirla con del detersivo. Prodotti naturali sono da preferire. Per eliminare il calcare, l’ideale è riempire il serbatoio con una soluzione di acqua e aceto di vino bianco, a cui va aggiunto un poco di sale fino. Portate ad ebollizione il tutto, in modo che passando attraverso i filtri, la soluzione rimuova il calcare. A questo punto non commettete l’errore di prepararvi subito un caffè da bere, prima preparate uno o due caffettiere (magari anche solo con un cucchiaino di caffè macinato) da buttare.

Per pulire in profondità il filtro immergetelo in una soluzione di acqua e aceto di vino bianco per mezz’ora. Trascorsi trenta minuti sciacquate il filtro con acqua corrente, facendo passare l’acqua attraverso i fori per essere sicuri che vengano liberati da eventuali residui.

Se la guarnizione ha modificato la sua forma è bene sostituirla con una nuova. Se invece è ancora utilizzabile, passatela con una spugna imbevuta nell’aceto.

Manutenzione della caffettiera

Una volta al mese lasciate in ammollo in acqua calda e aceto bianco per mezz’ora tutte le parti della moka, dopo di che risciacquate e portate ad ebollizione la caffettiera, anche solo mettendo dell’acqua nel serbatoio.

Due volte al mese portate ad ebollizione una moka con acqua, aceto e sale nel serbatoio. Ricordatevi poi di fare dei caffè a vuoto dopo questo lavaggio.

In ogni caso la moka va sciacquata con solo dell’acqua dopo ogni utilizzo.

Le ricette del giorno