BUONISSIMO
Seguici

​Mangiare lentamente aiuta a non perdere la linea

Mangiare con calma si rivela vincente da diversi punti vista. Prima di tutto si ha modo di assaporare quanto si ha sul piatto, permettendoci di avere un gusto davvero pieno. Ma non solo: mangiare in questo modo permette anche di migliorare il proprio stato di salute e anche sulla linea.

​Mangiare lentamente aiuta a non perdere la linea

Infatti la velocità con cui mangiamo influisce anche sulla quantità del cibo ingerito.

Diversi studi in proposito hanno evidenziato la correlazione della tipologia di un pasto unito alla velocità di masticazione dello stesso, il senso di sazietà provato alla conclusione e quanti nutrienti e calorie sono state assunte.
Promosso da Neslè in collaborazione con l’Università di Wageningen, in Olanda, ha inoltre valutato che i cibi morbidi come lasagne, ma anche purea oppure pomodori, vengono in ingeriti a bocconi e con poca masticazione subendo un tasso di assunzione decisamente più elevato rispetto ai civili solidi.

Da questo semplice assunto si è quindi dimostrato che i cibi solidi, ingeriti in piccoli morsi e masticati a lungo, sono in grado di aumentare la sazietà riducendo quindi la quantità di cibo assunto.
Mangiare una bistecca, di fatto, permette di consumare una discreta percentuale in meno rispetto alla stessa carne tagliata però a piccoli pezzi.

Curarsi con il cibo

Anche la velocità naturalmente viene influenzata. Nel primo caso si ha infatti una diminuzione di oltre il 10% di cibo ingerito al minuto e di conseguenza, terminando meno lentamente, si è anche maggiormente ’soddisfatti’ del proprio pasto anche basandoci sul tempo di permanenza a tavola.
Del resto i dati dimostrano che una nostra cena dura generalmente poco più di 20 minuti e nei ragazzi ancora di meno, ovvero meno di 15 minuti.

Fondamentale quindi riuscire a calcolare un tempo più lento per l’intera cena e contemporaneamente ridurre la velocità di masticazione.

 

Le ricette del giorno