BUONISSIMO
Seguici

​Eccellenze italiane: I fagioli rossi scritti del Pantano di Pignola

Una tradizione gastronomia lucana molto particolare: Fagioli Rossi Scritti. Ecco cosa sono e dove si trovano.

​Eccellenze italiane: I fagioli rossi scritti del Pantano di Pignola

Ci troviamo a pochi km da Potenza dove troviamo il Lago del Pantano di Pignola, un luogo recentemente recuperato e valorizzato.
In questa zona lucana troviamo una tradizione gastronomia lucana molto particolare, quella dei Fagioli Rossi Scritti recentemente valorizzata al marchio della Fondazione Slow Food e quella del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali.

I fagioli in questione furono portati in Basilicata direttamente dagli Spagnoli che diedero il via al loro sviluppo in zona grazie alle condizioni climatiche ideali per permettere ai Fagioli Rossi Scritti di diventare rapidamente patrimonio gastronomico della zona.
Presto diventarono i primi protagonisti del sostentamento delle famiglie contadine di questa area trasformandosi in una delle colture più importanti della zona di Pignola ed in quelle delle località limitrofe.
Proprio per questa ragione nel 1923 vennero ufficialmente presentati alla 3° Fiera Campionaria internazionale di Napoli con la denominazione di Fagioli di Pignola.
Ai giorni nostri il legume era quasi dimenticato e grazie all’impegno dell’Alsia Basilicata, l’Agenzia Lucana di Sviluppo ed Innovazione in Agricoltura, che insieme ad alcuni produttori locali hanno scongiurato il pericolo di estinzione valorizzando nuovamente, come corretto, un legume davvero particolare.
Ecco quindi che a partire dal 2010 la regione Basilicata ha inserito il Fagiolo Rosso Scritto nei Prodotti Agroalimentari Tradizionale valorizzando anche il loro aspetto tipico, formato da striature dal colore rosso.
Ma oltre al colore rosso questi fagioli hanno una forma ovoidale e una buccia molto sottile.
Vengono seminati a maggio e raccolti ad ottobre rispettando il disciplinare che i produttori locali hanno redatto dopo essersi formati come Associazione dei Coltivatori Custodi.

La buccia sottile e tenera rende i Fagioli Rossi Scritti di Pignola particolarmente efficaci in cucina per preparare con successo diverse zuppe ma anche antipasti e contorni in grado di accompagnare dei secondi piatti di carne.
Diverse sono le ricette tradizionali lucane rivisitate per essere preparate con i legumi del lago di Pantano di Pignola, una particolare varietà di borlotto in grado di entusiasmare tutti i piatti prodotti con i fagioli.
Recentemente molte ricette a carattere vegano sono state realizzate proprio con l’utilizzo dei Fagioli Rossi Scritti.
Da provare sono nella variante con le Lagane, le fettuccine larghe di grano duro, che uniti ai fagioli renderanno il piatto assolutamente da scoprire.

Prodotti tipici della Basilicata

Le ricette del giorno