BUONISSIMO
Seguici

Anguille marinate

Le anguille marinate sono una ricetta classica dei Lidi di Comacchio e Ferraresi, si lavano e tagliano a tocchetti, si infilzano su spiedini di legno alternandole a foglie di alloro cuocendole alla griglia, la cottura verrà completata sfilando i pezzi di anguilla dagli spiedini e ponendoli in una teglia con una marinata di aceto, salvia, aglio e scorza d'arancia. Vediamo come prepararle.

Anguille marinate VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: MEDIA
  • VINO: SAUVIGNON DEL FERRARESE O DEL RAVENNATE
  • DOSI: 4
  • CUCINA REGIONALE: EMILIA-ROMAGNA
  • TEMPO: 40 min di preparazione20 min di cottura
  • COSTO: BASSO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Anguilla 1 kg
  • Aceto 1,5 l
  • Aglio a spicchi 2
  • Alloro secco q.b.
  • Salvia 1 ciuffo
  • Arancia, scorza 1
  • Uvetta 2 cucchiai
  • Sale q.b.
  • Pepe Qualche grano

Preparazione

  1. Anguille marinate Nettate e lavate le anguille, senza spellarle: tagliatele a tocchetti lunghi 5-6 centimetri che infilerete su spiedini di legno, intervallati a foglie d'alloro. Dosate sale e pepe e cuocete gli spiedini alla griglia o al grill del forno, girandoli a metà cottura (4 minuti per lato).
  2. Anguille marinate Versate l'aceto in una casseruola: unite qualche grano di pepe, una ciocca di salvia, l'aglio, la scorza dell'arancia e un pugnetto di uvetta.
    Fate spiccare il bollore, coprite il recipiente e lasciate bollire mezz'ora.
  3. Anguille marinate Filtrate la marinata attraverso un colino fine, travasandola in una casseruola (meglio se di terracotta) ove deporrete i tocchetti d'anguilla sfilati dagli spiedini.
    Ponete la casseruola al fuoco, fate riprendere il bollore e mantenetelo per qualche minuto.

Consigli

La prelibata anguilla, tradizionale a Comacchio e dintorni, si gusta fredda: la si può conservare (naturalmente immersa nella marinata) in vasi di vetro a tenuta ermetica.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Le ricette del giorno