BUONISSIMO
Seguici

Paella

La paella si prepara facendo aprire le cozze e filtrando il sugo per insaporire al termine delle varie cotture la paella; a parte invece si faranno cuocere le carni unendole successivamente al resto degli ingredienti. Ecco i passaggi per la ricetta della paella.

Paella VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: -
  • DOSI: 6
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 40 min di preparazione60 min di cottura
  • COSTO: MEDIO

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Cipolla 1
  • Prezzemolo 4 cucchiai
  • Pollo 900 g
  • Maiale 200 g
  • Salsiccia 200 g
  • Olio di oliva extravergine 1 dl
  • Aragosta 1 piccola
  • Piselli 1 tazza
  • Scampi 4
  • Aglio 3 spicchi
  • Peperoni 2
  • Peperoncini 1 pizzico
  • Zafferano 4 bustine
  • Brodo di pollo 3 dl
  • Riso 400 g
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Pomodori 1/2 di kg
  • Limone 1
  • Cozze 400 g

Preparazione

  1. Paella Versate in padella il vino bianco con mezza cipolla e metà del prezzemolo tritato; aggiungete quindi le vongole, coprite e fate bollire fino alla loro apertura.
     
  2. Paella Rimuovete quindi le cozze con il guscio e conservatele da parte, filtrate intanto il sugo che andrà ad insaporire la paella e conservatelo. In una grande padella versate l'olio ed il sugo bollente e quindi unite la carne lasciando friggere delicatamente fino a doratura.

     
  3. Paella Una volta dorata la carne rimuovetela e conservatela; nella medesima padella unite ora scampi ed aragosta e procedete a cottura lenta. Al termine rimuovete e conservate anche il pesce.
     
  4. Paella Unite ora, sempre nella stessa padella usata in precedenza, la rimanente cipolla, l'aglio e fateli cuocere, quindi aggiungete pomodori pelati e tritati e le striscioline di peperoni; cuocete per 5 minuti mescolando continuamente, la paella è quasi pronta.
  5. Paella Strofinate nella padella tutto il limone, unite pollo, piselli, maiale, salsiccie, metà dell'aragosta ed il sugo di cottura della cozze, sale e pepe; scaldate ancora, aggiungete l'altra metà dell'aglio, prezzemolo e  zafferano sciolto in brodo. Fate bollire, aggiungete il brodo e portate nuovamente ad ebollizione.
  6. Paella Versate il riso, mescolate per un momento e cuocete per 15 minuti lentamente senza coperchio e senza toccarlo, il riso per la paella deve risultare al dente.
  7. Paella  Alla fine dei 15 minuti mescolate con un cucchiaio di legno e posatevi sopra aragosta, scampi e le cozze, togliete dal fuoco e coprite perchè si scaldino col vapore del riso. La paella si porta in tavola nella stessa padella della cottura.

Consigli

La paella prende il suo nome dalla 'paellera' che è una pentola di ferro a due manici nella quale viene cotta e servita in tavola. Si dice che la paella sia la trasformazione di un piatto dell'Asia Sud Orientale a base di riso, gamberi, pollo e spezie varie, che navigatori spagnoli importarono in Spagna. Va mangiata appena cucinata, infatti quando gli spagnoli scendono a mare (11-12 di mattina) vanno ad ordinarla nei vari chioschi-ristorantini sparsi sulle spiagge per poter poi gustare un buon piatto verso le 14-15.Si dice che proprio da questa tradizione gli spagnoli pranzino verso le 15 per cenare intorno alle 22.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Le ricette del giorno