BUONISSIMO
Seguici

Limoni in salamoia

Questi limoni in salamoia si usano, scolati del liquido di conservazione e poi tagliati a spicchi, come accompagnamento per alleggerire piatti robusti quali arrosti di maiale o selvaggina, pesce al forno, cotechini e zamponi, ma, anche, per vivacizzare un lesso. La ricetta vi propone come conservali in vaso.

Limoni in salamoia VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI
  • DIFFICOLTÀ: BASSA
  • VINO: -
  • DOSI: 6
  • CUCINA REGIONALE: -
  • TEMPO: 1h
  • COSTO: -

Oppure ti potrebbero interessare

Ingredienti

  • Limoni
  • Chiodi di garofano
  • Olio di oliva extravergine
  • Sale

Preparazione

  1. Limoni in salamoia Questa ricetta richiede limoni freschissimi, colti nel momento di massima produzione e di qualità eccellente. Naturalmente non devono essere stati trattati con prodotti chimici.
  2. Limoni in salamoia Lavare i limoni spazzolandoli sotto acqua corrente. Coprirli d'acqua e lasciarveli per 3 giorni cambiando l'acqua ogni giorno. Scolarli e inciderli profondamente in croce, ma senza dividerli.
  3. Limoni in salamoia Eliminare i semi, salarli un poco all'interno e sistemarli nei vasi. Far bollire acqua e sale (100 grammi di sale per litro d'acqua) e lasciar intiepidire. Distribuire nei vasi chiodi di garofano, coprire i limoni con la salamoia, versare in superfìcie un velo d'olio, chiudere e conservare in un luogo buio, fresco e asciutto.

Consigli

Il periodo di preparazione è tutto l'anno e possono essere consumati dopo 40 giorni.

VAI ALLA RICETTA PER IMMAGINI

Le ricette del giorno