BUONISSIMO
Seguici

Cucinare la pasta senza commettere errori

Cucinare la pasta sembra una cosa semplice da fare, ma è necessario sempre rispettare alcune regole che ci permetteranno di preparare una ricetta perfetta.

  • La qualità della pasta

    La qualità della pasta

    Non tutte le paste sono uguali, ed il prezzo ne è una prima indicazione, anche il tipo di lavorazione della pasta, ad esempio quella trafilata al bronzo, costituisce una garanzia della tenuta della pasta alla cottura e del sapore finale del piatto.

  • Che formato scegliere?

    Che formato scegliere?

    Ad ogni sugo è necessario abbinare una determinata tipologia di pasta, spaghetti e linguine si abbinano bene con sughi liquidi e cremosi, la pasta rigata assorbe meglio il condimento, grazie alla maggior superficie di contatto, penne, ziti e maltagliati sono perfetti per il ragù ed i sughi poco omogenei, fusilli ed orecchiette si sposano bene con il classico sugo di pomodoro.

  • Quanta acqua utilizzare?

    Quanta acqua utilizzare?

    Se non state cuocendo la pasta direttamente nel sugo, risottandola, è necessario usare la giusta quantità di acqua per lessarla bene, il rapporto da rispettare è di un litro di acqua per ogni 100 grammi di pasta, se usate poca acqua rischiate che la pasta non si cuocia unifirmemente, più acqua comporta soltanto uno spreco di tempo e di gas.

  • Fermare la cottura al termine

    Fermare la cottura al termine

    Al riguardo esistono due scuole di pensiero, la prima afferma che si deve fermare la cottura passando la pasta sotto un getto di acqua fredda, la seconda invece suggerisce di aggiungere poco olio alla pasta scolata senza raffreddarla ma scolandola più al dente in maniera che completi la cottura con il sugo.
    A voi la scelta!

  • Il tempo di cottura.

    Il tempo di cottura.

    Osservate sempre il tempo di cottura previsto dalla confezione, eventualmente assaggiando la pasta prima di scolarla e levandola dal fuoco uno o due minuti prima in maniera che completi la cottura con il sugo durante la mantecatura.

Le ricette del giorno