BUONISSIMO
Seguici

Tonno, proprietà nutrizionali

Il tonno, oltre a prestarsi a moltissimi tipi di preparazioni in cucina è un alimento dalle numerose proprietà organolettiche e nutrizionali, che si rivela un alleato fondamentale per il nostro benessere. Impariamo a conoscerlo.

  • Il tonno

    Il tonno

    Il tonno è un prodotto della pesca molto pregiato in quanto, non potendo essere allevato in cattività, viene catturato in mare aperto o intrappolato nelle tonnare. Il sapore della carne di tonno si differenzia a seconda della specie: quello più pregiato è il tonno rosso del Mediterraneo, mentre il tanto decantato "pinne gialle" risulta adatto solo all'inscatolamento.

  • Omega 3

    Omega 3

    Grazie ad un'alimentazione composta perlopiù da molluschi cefalopodi quali seppie e calamari, il tonno è un'ottima fonte di Omega 3, oltre a proteine, potassio, selenio e vitamina B12, niacina e fosforo. Il suo indice glicemico (IG) inoltre, è uguale a zero, il che lo rende un alimento ottimo in caso di disturbi nel metabolismo dell'insulina.

  • Tonno fresco, i pericoli

    Tonno fresco, i pericoli

    Ricordiamo anche che il tonno fresco e non passato in un abbattitore risulta molto pericoloso a causa della potenziale contaminazione da parte del parassita dei pesci Anisakis che, nel caso raggiunga l'intestino umano, può perforarlo creando seri danni alla salute. Inoltre, l'elevato contenuto di mercurio rende il tonno inadatto all'alimentazione della donna gravida, poiché questo metallo si potrebbe rivelare, se in grande concentrazione, eccessivamente tossico per il feto.

  • La carne del tonno

    La carne del tonno

    La carne del tonno può essere divisa in: testa, guancia e retro guancia (le parti più pregiate) filetto (a sua volta differenziato in alto, medio e basso) e ventresca (a sua volta distinta in molto grassa, mediamente grassa e poco grassa). La particolarità del tonno è che le parti rimanenti non vengono scartate: in Sicilia, le raschiature della coda, della testa, della pelle e della lisca, vengono cotte e conservate sott'olio, prendendo il nome di Buzzonaglia o Buzzonaccia.

  • Viscere e frattaglie

    Viscere e frattaglie

    Le viscere quali il cuore, lo stomaco e il fegato del tonno possono essere consumati cotti analogamente alle frattaglie degli animali terrestri, mentre le uova, oltre a costituire un ingrediente pregiato se consumato fresco, quando affumicate, salate e pressate, rappresentano il tipo di bottarga più famoso dopo quello del cefalo muggine.

Le ricette del giorno