BUONISSIMO
Seguici

Oggi cucino con la lavastoviglie!

Le nuove abitudini alimentari ci hanno fatto scoprire categorie molto ampie di alimenti che possono essere cotti a temperature molto moderate, ed allora perchè non sfruttare gli spazi vuoti che frequentemente lasciamo nella lavastoviglie per cucinare?

  • Le nuove regole della gastronomia e la necessità di aumentare i risparmi sui consumi domestici fanno aguzzare l'ingegno, e continuamente vengono pubblicati sistemi innovativi di cottura che, oltre a garantire la conservazione delle qualità organolettiche degli alimenti, ci consentono appunto queste economie.

  • Poichè il cibo necessita di calore per la sua trasformazione e cottura, l'idea vincente è stata quella di prendere in considerazione TUTTE le fonti di calore presenti in cucina, quindi non soltanto i fornelli ed il forno, ma anche la lavastoviglie!

  • Anche se l'idea di cucinare in una lavastoviglie potrebbe lasciare molto perplessi i più tradizionalisti, la considerazione che molti alimenti, in particolare le verdure ma anche il pesce, non richiedano temperature particolarmente elevate per la cottura, e che la lavastoviglie durante il lavaggio e l'asciugatura fornisca proprio queste particolari temperature, attorno ai 60/70 gradi centigradi, ha fatto sì che a qualcuno venisse l'idea di provarci.

  • Il vantaggio di questo tipo di cottura è duplice: la temperatura di cottura si mantiene pressochè costante e non tale da distruggere o alterare le qualità dell'alimento, inoltre la cottura avviene molto gradualmente e gli alimenti non seccano, mantenendosi morbidi e sugosi.

  • Questa tecnica, anche se forse suonerà nuova all'orecchio di molti, è in uso già da qualche anno, al punto che la scrittrice Lisa Casali ha pubblicato un libro, intitolato appunto "Cucinare in lavastoviglie", dove enumera i vantaggi e le possibili ricette che è possibile preparare con questo insolito sistema di cottura.

Le ricette del giorno