BUONISSIMO
Seguici

I cibi da evitare per restare giovani

Il sito Health ha pubblicato una lista di cibi che, se assunti in grandi quantità, possono avere effetti collaterali negativi a carico del nostro organismo, in special modo a pelle e denti. Ecco quali sono.

  • Gli antiossidanti

    Gli antiossidanti

    Sono stati molti gli studi incentrati sulla ricerca di elisir di giovinezza, e tra questi sembra proprio che ci siano sostanze dalle proprietà magiche, definiti antiossidanti. In breve, gli antiossidanti aiutano il corpo a sbarazzarsi di tutte le sostanze nocive che lo invecchiano, in particolar modo i radicali liberi, che attaccano il nostro organismo dall’interno, danneggiando le strutture cellulari.

  • Alimenti ricchi di antiossidanti

    Alimenti ricchi di antiossidanti

    Tra i cibi ricchi di antiossidanti troviamo sicuramente alimenti esotici, come ad esempio le bacche di acai, la soia, la quinoa, ma anche sostanze più comuni alla nostra dieta mediterranea, come l'olio d'oliva, i carciofi, il tè verde. Purtroppo però se esistono degli alimenti che ci possono far sembrare più giovani, esistono anche quelli che al contrario stimolano l'invecchiamento precoce.

  • I cibi svelati

    I cibi svelati

    Ci ha pensato il sito Health che,  con la collaborazione del dr. Ariel Ostad dell'American Academy of Dermatology ha individuato e classificato alcuni alimenti da consumare con moderazione per sembrare sempre giovani e belli. La maggior parte di queste sostanze non sono malvagie di per sé;  il loro abuso può però produrre effetti collaterali a lungo termine che possono colpire negativamente pelle, ossa e denti, che sono quelle parti del nostro corpo dove più facilmente si accumulano i segni dell’età.

  • Il primo posto

    Il primo posto

    Al primo posto troviamo i dolci, che, oltre ad essere i principali responsabili dei denti cariati, possono provocare sfoghi sulla pelle che difficilmente il trucco può nascondere. Inoltre il loro abuso è collegato allo sviluppo del diabete e dell’obesità. Un recente studio evidenzia come i dipendenti dai dolci non lo siano per mancanza di volontà nell’interrompere il loro consumo, bensì perché questi alimenti causano una vera e propria dipendenza. Il loro consumo non è raccomandabile in quanto i dolciumi hanno una alta appetibilità ma impiegano molto tempo a saziare il nostro appetito.

  • Il secondo posto

    Il secondo posto

    Medaglia d'argento per l'alcol, l’organo ad essere maggiormente danneggiato dal suo abuso è il fegato, questo perché è il principale deputato alla sua metabolizzazione. Se si continua ad abusare di alcol la steatosi, ovvero l’accumulo di trigliceridi a livello epatico, finisce col compromettere la funzionalità del fegato stesso, a causa del manifestarsi di un processo infiammatorio che prende il nome di epatite alcolica. Da sommare ai danni al fegato, l’alcol è legato alla comparsa dell’acne e delle rughe, e causa disidratazione.

Le ricette del giorno