BUONISSIMO
Seguici

Scopriamo le tisane di erbe

Le tisane costituiscono una tipologia di bevande molto ampia dal momento che tantissime sono le erbe che possono essere utilizzate per realizzare decotti utili a calmare stati di nervosismo o a dare energia per affrontare una serie di impegni.

  • Da sempre una buona tisana è sinonimo di relax, di cura di se stessi e naturalmente di bere qualcosa che sia gustoso e allo stesso tempo sano. La preparazione di quasi tutte le tisane è molto semplice: le erbe si possono raccogliere personalmente e addirittura, per molte specie, coltivare in casa o nel giardino.
    Questo piccolo campionario vuole essere soltanto un invito a provarle: ricordate però che per disturbi più seri è necessario consultare un medico.

  • Tisana al biancospino

    Tisana al biancospino

    Tisana al biancospino: I fiori si raccolgono in aprile, le bacche in autunno, le foglie tutto l'anno. Azione antispasmodica, ipotensiva, cardiotonica.

  • Tisana al luppolo

    Tisana al luppolo

    Tisana al luppolo: I coni, le brevi infiorescenze ovali, si raccolgono da maggio a luglio. Esplicazione amaro-tonica e sedativa nervosa, è utilizzato anche come come anafrodisiaco.

  • Tisana al finocchio

    Tisana al finocchio

    Tisana al finocchio: I semi si raccolgono da agosto a settembre. Ha azione galattogina, digestiva, carminativa, stimolante e diuretica.

  • Tisana alla melissa

    Tisana alla melissa

    Tisana alla melissa: Le foglie si raccolgono da giugno ad agosto. Ha proprietà antispasmodiche e essudative, nonché digestive e sedative.

Le ricette del giorno