BUONISSIMO
Seguici

Dilemma: la sbucciamo o no?

Abitudine e gusto ci fanno solitamente sbucciare frutta e una buona parte degli ortaggi che consumiano quotidianamente, ma cosa perdiamo?

  • Quando assaporiamo un bel frutto, come una mela oppure una pera, o assaporiamo verdure fresche come i pomodori, siamo abituali ad eliminare la buccia, perchè è dura da masticare, oppure ha un sapore differente, o ancora perchè nella salsa quelle bucce che vagano sono brutte da vedersi o da avvertire sotto il palato.

  • In natura lo scopo della buccia è quello di difendere la morbida polpa dall'attacco degli insetti e dall'ambiente circostante, questa caratteristica fa sì che la buccia sia anche la parte del frutto più ricca di sostanze antiossidanti e protettive.

  • Nella buccia delle mele si trova più del 50% della vitamina C totale, mentre per i flavonoidi la percentuale sale addirittura al 95%, nella buccia delle carote i flavonoidi presenti sfiorano l'85% del totale, e nei pomodori la maggior parte dei licopeni sono contenuti proprio nella buccia!

  • Questi dati sconsiglierebbero vivamente di togliere la buccia a frutta e verdura, ma d'altro canto esistono diversi elementi che ne consigliano invece l'eliminazione, quali la possibile presenza di pesticidi e lo sporco dell'ambiente.

  • Come fare allora per gustare un frutto con labuccia?

    Come fare allora per gustare un frutto con labuccia?

    E' indispensabile scegliere frutta biologica con una provenienza sicura, frutta che va SEMPRE lavata accuratamente sotto acqua corrente ed eventualmente spazzolata per eliminare i residui di terra e prevenire rischi igienici.

Le ricette del giorno