BUONISSIMO
Seguici

Pressione alta: pericolo zucchero

Fino ad oggi si riteneva che il sale fosse il principale artefice della pressione alta, recenti studi dimostrano invece che anche un'altra sostanza si rivela davvero molto pericolosa per la salute di cuore ed arterie.

  • Il sale

    Il sale

    La medicina ha da sempre consigliato di limitare il consumo di sale in quanto considerato uno dei maggiori responsabili della pressione alta, ovviamente in concomitanza di tantissimi altri fattori quali lo stress e una cattiva alimentazione.

  • Lo zucchero

    Lo zucchero

    Una ricerca americana condotta dal Saint Lukès Mid America heart institute in Kansas City focalizza la sua attenzione su un altro alimento, che spesso assumiamo senza nemmeno rendercene conto: lo zucchero.

  • Responsabilit√† dello zucchero

    Responsabilità dello zucchero

    Sembra infatti che allo zucchero debbano essere addebitate responsabilità ben maggiori di quante se ne addebitano al sale relativamente alla pressione sanguigna ed all'aumento del battito cardiaco. Lo zucchero infatti stimola il nostro ipotalamo, un'area del nostro cervello che regola appunto il battito cardiaco e la pressione sanguigna.

  • Quanto assumerne

    Quanto assumerne

    Le linee guida consigliano di limitare lo zucchero assunto quotidianamente ad una percentuale di circa il 7% del totale delle calorie assunte, indicativamente 6 cucchiaini da tè (ca 100 calorie) per le donne e 9 per gli uomini (ca 150 calorie).

  • La dopamina

    La dopamina

    Consumare zucchero provoca nel nostro cervello il rilascio di dopamina, che ci fa provare piacere, il problema è che il cervello "prende atto" di questo stimolo piacevole e ne desidera sempre di più, provocando un aumento del consumo di zucchero.

Le ricette del giorno