BUONISSIMO
Seguici

Il gusto del genio

Le ultime scoperte degli scienziati confermano che un'alimentazione che utilizza determinati ingredienti è in grado di migliorare il funzionamento anche del nostro cervello, e non di poco!

  • Nel sequel di un famoso libro per ragazzi, "Piccole donne crescono", la protagonista, Jo March, per superare gli esami scolastici aveva l'abitudine di consumare sostanziose colazioni a base di farina d'avena, perchè affermava che faceva funzionare meglio il suo cervello.

  • Oggi le ricerche degli scienziati stanno confermando che la farina d'avena non solo fornisce preziosi carboidrati al cervello che li utilizza sotto forma di zuccheri, ma che altre sostanze contenute in questo alimento favoriscono il corretto funzionamento dei neurotrasmettitori, responsabili tra l'altro dell'archiviazione dei ricordi e dell'evoluzione dei nostri pensieri, infine, al contrario di quanto avviene con una caramella che libera energia velocemente ma che altrettanto rapidamente viene consumata, la farina d'avena assicura un rifornimento sostante nel tempo al nostro organismo, e conseguentemente al cervello.

  • La sostanza misteriosa contenuta nella farina d'avena è l'acido ferulico, un potente antiossidante grande protettore delle cellule celebrali, preservandole dall'invecchiamento e combattendo le tossine causa dei cattivi funzionamenti di queste cellule che si manifestano sopratutto in età avanzata, e qualche scienziato afferma anche che l'acido ferulico possa in qualche modo invertire il declino della fase cognitiva.

  • "Il cibo ha un impatto maggiore sulla salute di quanto precedentemente noto", dichiara un rapporto pubblicato dall'Istituto di tecnologia alimentare. "La scienza sta evidenziando nuovi rapporti che connettono la dieta (intesa come regime alimentare) ad una malattia oppure alla sua prevenzione, offuscando così il confine tra cibo e medicine".

  • "Le sostanze nutrienti contenute negli alimenti influenzano i processi del corpo a livello molecolare, trasformando i nostri stessi geni. L'emergente comprensione della nutrizione molecolare ha il potenziale per rivoluzionare dieta, nutrizione, prodotti alimentari e assistenza sanitaria."

Le ricette del giorno