Questo sito contribuisce alla audience di

Sagne alla Molinara, stracci, polentone a CIttaducale

Informazioni

  • Data di apertura 11.06.2016
  • Data di chiusura 11.06.2016
  • Località Cittaducale
  • Regione Lazio
  • Provincia Rieti
  • Contatti Info: info@fuoriporta.org - Tel.: 340 8505381 - www.fuoriporta.org

Sagne alla Molinara, stracci, polentone e tanti altri piatti ancora per la Notte Bianca delle ProLoco di Cittaducale
 
Quattordici Pro Loco provenienti dal Lazio e dall’Umbria pronte ad accontentare con i loro piatti tipici anche i palati più esigenti; vere e proprie delizie da gustare in un contesto unico, il centro storico di Cittaducale, uno dei gioielli meglio conservati della provincia di Rieti. Saranno i sapori e le tradizioni di una volta a dare vita alla “Notte Bianca delle ProLoco”, che ‪sabato 11 giugno animerà dalle ore 20 lo splendido borgo fondato nel 1309 dagli Angioini: ad attendere i visitatori sarà un tour enogastronomico alla scoperta dei migliori piatti del Lazio e non solo, da compiere muovendo solo pochi passi.
 
 A partire dalla specialità di Cittaducale, le “sagne alla molinara”, con la loro sfoglia tirata a mano dalle esperte massaie civitesi e condite con un sugo di pomodoro, aglio, olio, persa (maggiorana), timo selvatico e peperoncino; e se Amatrice proporrà gli spaghetti all’amatriciana famosi in tutto il mondo, Morro Reatino presenterà le pizze fritte farcite, Cantalice le strengozze - un particolare primo piatto impreziosito dal profumo della persa - e Poggio Moiano le bruschette condite con l’olio della Sabina, “l’oro verde” vanto di un intero territorio. La Pro Loco di Rivodutri preparerà il calzone fritto con pecorino cepparese, quella di Collescipoli gli “gnocchetti alla collescipolana” (una specialità umbra con un intenso sugo a base di salsiccia e fagioli) e quella di Antrodoco gli “stracci”, un primo piatto fra i più antichi dell’intera Valle del Velino. Si potranno gustare anche gli arrosticini di Ardea, le pennette al cognac di Micigliano, il famoso polentone al sugo di magro di Castel di Tora e la porchetta di Poggio Bustone, paese noto per aver dato i natali a Lucio Battisti; e non mancheranno nemmeno i dolci, con le ciambelle di Borgo Velino e il dolce a base di pane, ricotta e miele di castagno di Castel Sant’Angelo.
 
Una lunga festa, insomma, che prenderà il via già dalle ore 9 con “La giornata della Salute”, l’evento organizzato dai LIONS, in collaborazione con la ASL Rieti, che presenterà la sanità Reatina sul territorio con attività di informazione, prevenzione, screening, visite ed esami diagnostici gratuiti. La Sala mostre di Palazzo Maoli ospiterà la Rassegna d'Arte Contemporanea “L'Arte oggi nel Regno Angioino”, mentre sono previste visite guidate fra le bellezze di Cittaducale e del territorio circostante. Nel pomeriggio, invece, sfileranno lungo le vie del paese prima gli Alpini in congedo della Valle del Velino (da Amatrice passando per Antrodoco fino a Cittaducale e Santa Rufina) e poi le delegazioni delle Pro Loco ospiti della manifestazione, e non mancheranno le prove di tiro con l'arco storico a cura del gruppo storico “Civitas Ducalis”, le esibizioni di bande, gruppi folkloristici e i concerti di musica dal vivo.
 
Sarà insomma una giornata imperdibile per calarsi appieno nei sapori e nelle tradizioni di una volta, e per scoprire al contempo uno dei borghi più suggestivi del Lazio. Cittaducale fu infatti il risultato di un particolare progetto urbanistico, con l’abitato tagliato in due da un’unica strada principale che conduce nell’ampia e suggestiva piazza centrale; al suo interno meritano una visita la Cattedrale di Santa Maria del Popolo, la Torre Angioina e i numerosi edifici nobiliari, dal Palazzo Vescovile a Palazzo Dragonetti, fino a Palazzo Caroselli, attuale sede del Comune.
 
Info
Dove – Cittaducale (RI)
Quando – 11 giugno ore 20

Trova la sagra più vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!