Questo sito contribuisce alla audience di

Botti e spingitori protagonisti alla corsa di Nizza Monferrato

Informazioni

  • Data di apertura 11.06.2016
  • Data di chiusura 12.06.2016
  • Località Nizza Monferrato
  • Regione Piemonte
  • Provincia Asti
  • Contatti Info: info@fuoriporta.org - Tel.: 340 8505381 - www.fuoriporta.org

Una gara di forza e abilità che rappresenta un viaggio nel tempo alla riscoperta dei “butalè” e dei “ghersonèt”: è la Corsa delle Botti di Nizza Monferrato, in programma quest’anno nel fine settimana dell’11 e 12 giugno, la manifestazione attraverso la quale la cittadina in provincia di Asti rivive il suo passato legato a doppio filo alla produzione del vino. Una tradizione che risale all'Ottocento, quando a Nizza era fiorente la lavorazione delle botti e si contavano numerose botteghe di bottai (“butalè”); la consegna dei fusti a domicilio veniva affidata ai giovani garzoni (“ghersonèt”) che, facendole rotolare per le vie cittadine, ingaggiavano delle vere e proprie gare per arrivare prima a destinazione.

Oggi, a più di un secolo di distanza, questo rumoroso carosello è venuto meno per la diminuita richiesta di botti e per l’aumento del traffico cittadino: ma la magia rivive ogni anno grazie alla Corsa delle Botti che vede sfidarsi ditte vinicole, cantine sociali e singoli produttori di Nizza Monferrato e dei Comuni vicini. Ogni squadra è formata da 3 a 4 spingitori che, a turno, possono scambiarsi il compito di portare avanti la botte: solo un concorrente per volta può infatti spingere il grosso recipiente dal peso di un quintale nelle strette vie della città, sotto gli occhi attenti di una giuria che controlla l'andamento della gara. Nel pomeriggio di sabato 11 giugno, dopo le tradizionali operazioni di pesatura e marchiatura delle botti in gara, sono in programma le prove di qualificazione a cronometro che determineranno l'ordine di partenza alle batterie del giorno seguente; domenica invece, sarà la volta delle gare di semifinale e della finale.

E se non mancheranno gli spettacoli musicali e folcloristici dal vivo, tra un intrattenimento e l’altro grande spazio sarà dato alle perle artigianali e gastronomiche del territorio. “Monferratoexpo” ospiterà nel Foro Boario una grande vetrina espositiva delle attività commerciali, artigianali e dell’antiquariato locali.  “Monferrato in tavola” animerà invece Piazza Garibaldi sabato a cena e domenica a pranzo: grandi protagoniste saranno le Pro Loco del territorio che prepareranno i piatti tipici della cucina tradizionale monferrina. Tajarèin con tartufo nero, carne cruda battuta al coltello, risotto al barbera, fritto misto alla Bazzanese, belecauda e lingua in salsa sono solo alcune delle specialità che attendono gli amanti delle antiche tradizioni, da gustare con un buon bicchiere di vino del territorio e da acquistare con una moneta in metallo appositamente coniata: già, il “carlino” - così chiamato in onore del Santo Patrono della Città - sarà l'unica moneta di scambio presente nella rassegna gastronomica. E così si completerà il viaggio all’indietro nel tempo alla scoperta di un passato che, in questo tratto della provincia di Asti, è ancora più vivo che mai.

Tutte le prossime sagre (16) Tutte le sagre in archivio (2782)

Trova la sagra piĆ¹ vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno