Questo sito contribuisce alla audience di

XXI Festival della Malvasia Cosèta d’or

Informazioni

  • Data di apertura 13.05.2016
  • Data di chiusura 15.05.2016
  • Località Sala Baganza
  • Regione Emilia Romagna
  • Provincia Parma
  • Contatti Info: www.festivaldellamalvasia.it - www.facebook.com/festivaldellamalvasia

Venerdì 13, sabato 14 e domenica 15 maggio,
la XXI edizione del Festival della Malvasia “Cosèta d’or”

A Sala Baganza, torna il week end dedicato alle “bollicine” dei Colli di Parma.
Stand di prodotti tipici, escursioni, spettacoli, mostre, laboratori tematici, attività per i bambini, degustazioni itineranti con il bicchiere al collo.
Fra le novità 2016: la cena dedicata a Maria Luigia, l’incontro con il Festival del Monterosso di Castel Arquato e la visita delle Maschere Italiane.  

Conoscere la Malvasia, per conoscere la storia di un territorio e le sue tradizioni, per scoprire la tipicità e le caratteristiche di un vino, proprio nei luoghi in cui viene prodotto. È questo lo spirito del Festival della Malvasia “Cosèta d’or”, ormai alla sua XXI edizione. Il week end dedicato alle bollicine dei Colli di Parma si rinnova anche quest’anno, prendendo il via venerdì 13 maggio, con la cena inaugurale, e proseguendo nei giorni successivi, sabato 14 e domenica 15.
Degustazioni itineranti con il bicchiere al collo, cooking show, aperitivi, spettacoli, mostre e laboratori dedicati al “food and wine” di qualità. Un programma “frizzante”, che ogni anno presenta novità per i visitatori, due giorni da vivere con gli amici o in famiglia all’aria aperta, tra natura e buon cibo.
Un week end, durante il quale i visitatori potranno assaggiare i vini dei Colli di Parma abbinati ai prodotti tipici del parmense, ma non solo. Unico festival, in Italia, dedicato alla Malvasia come prodotto tipico (la Malvasia di Candia Aromatica), ogni anno l’appuntamento propone, infatti, oltre alle eccellenze della Food Valley, stand provenienti da diverse regioni, cooking show che sperimentano abbinamenti di sapori, degustazioni guidate per educare al gusto e al bere consapevole. Saranno ospiti della manifestazione anche ricette selezionate di altre regioni d’Italia, abbinate ai vini, per degustazioni libere o guidate da esperti sommelier.
In uno stand appositamente allestito con il contributo degli studenti del Master Comet dell’Università di Parma e degli allievi dell’Istituto Magnaghi di Salsomaggiore Terme, si potranno conoscere e degustare Malvasie provenienti da altre regioni, dai colli orientali del Friuli al Piemonte.
Tra le novità, la XXI edizione festeggia anche l'anniversario dei 200 anni dall'arrivo a Parma di Maria Luigia d'Austria. La cena inaugurale di venerdì 13 maggio sarà dedicata proprio alla Duchessa, si cenerà nella nuova Sala Degustazione del Museo del Vino con un menù tematico, ispirato ai piatti dell’epoca ducale. La Rocca Sanvitale ospita, inoltre, la mostra “Maria Luigia a Sala Baganza” che sarà visitabile gratuitamente durante i giorni del Festival. La mostra ricostruisce il legame molto forte che la Duchessa aveva con Sala ed il suo territorio (tanto che quando viaggiava in incognito si faceva chiamare “Contessa di Sala”). Un vero e proprio “luogo del cuore” per Maria Luigia che visitò Sala Baganza per la prima volta il 17 maggio 1816, appena dopo un mese dal suo arrivo a Parma.
Sabato 14 maggio, tre originali appuntamenti da non perdere, per scoprire sapori e sperimentare abbinamenti: “Malvasia in bicchiere e salame a coltello”, che vedrà 6 malvasie dei Colli abbinate a 6 salami di alta qualità selezionati da Silvano Romani; il laboratorio che svelerà i segreti della preparazione e della degustazione del Nocino, a cura de Il Matraccio di Modena. “L’incontro a Corte”, tra il Festival della Malvasia ed il Festival di Monterosso a Castel Arquato, che vedrà uno scambio di ospitalità reciproca delle due manifestazioni, nell’ottica del confronto–incontro fra prodotti delle terre ducali e fra due paesi riconosciuti “Gioielli d’Italia”.  
Particolarità del programma 2016, la partecipazione delle Maschere Italiane che sbarcheranno a Sala Baganza (dopo la visita a Parma) domenica 15 maggio, quando si terrà la sfilata per le vie del paese. Saranno circa 300, espressione di dodici regioni italiane, da Arlecchino a Brighella, da Capitan Fracassa a Sandrone fino al Papà del Gnoco, la maschera più antica d’Italia. Un momento di incontro tra la cultura, tradizioni e sapori di varie parti del Paese, rappresentate dalle Maschere e dai vari stand che aderiscono al Festival.
Una gradita conferma per i visitatori: torna, dopo il successo dello scorso anno, l’Enotour”, il trenino turistico che porterà i partecipanti alla scoperta dei Boschi di Carrega, dal Viale degli Inglesi fino al Casino dei Boschi, tra storia e natura. Il trenino sarà presente al Festival sia sabato sia domenica, dalle 14.30 alle 18.
Atteso, come ogni anno, il Premio Cosèta d’or. La manifestazione che celebra la tipicità della Malvasia dei Colli di Parma abbina, infatti, anche una “gara” tra cantine che premia la migliore produzione dell’anno con la consegna, appunto, della “Cosèta d’or”, l’antica ciotola che un tempo si usava nelle osterie per bere il vino.
Il Festival della Malvasia dei Colli di Parma è promosso e organizzato dal Comune, dalla Pro Loco di Sala Baganza, dal Consorzio per la Tutela dei Vini dei Colli di Parma, in collaborazione con Ascom e Confesercenti, il Consorzio del Parmigiano-Reggiano, il Consorzio del Prosciutto di Parma, il Consorzio del Fungo Porcino di Borgotaro, il Consorzio dell’Aceto Balsamico di Modena, i Musei del Cibo, il Master Comet Università degli Studi di Parma, I Parchi del Ducato, l’Istituto Alberghiero Magnaghi di Salsomaggiore Terme, con il patrocinio della Regione Emilia Romagna, della Provincia di Parma, della Camera di Commercio di Parma, della Strada del Prosciutto e dei Vini dei Colli. Sponsor della XXI edizione: EmilianaTrasporti, Prosciuttificio Ermes Fontana.
Il programma è scaricabile dal sito www.festivaldellamalvasia.it
www.facebook.com/festivaldellamalvasia
Per informazioni IAT di Sala Baganza tel. 0521331342 iatsala@comune.sala-baganza.pr.it

GLI EVENTI IN PROGRAMMA
Inaugurazione. “A cena con Maria Luigia d’Austria”
Ad inaugurare la XXI edizione, sarà la cena dedicata a Maria Luigia d’Austria, nell’ambito delle celebrazioni dei 200 anni dall’arrivo della Duchessa a Parma. Una cena unica, per la prima volta allestita nella Sala Degustazione del Museo del Vino (Rocca Sanvitale), accompagnata dalla musica dell’arpista Carla They e da un menù dell’epoca. Le ricette che hanno ispirato i piatti, infatti, sono tratte dal testo "A tavola con Maria Luigia. Il servizio di bocca della Duchessa di Parma dal 1815 al 1847” di Mario Zannoni.
Ecco le portate previste: Les fondus; Timballo di maccaroni; Poulets frits allemande; Gelee de fraises. Posti limitati, cena su prenotazione 35 euro c/o IAT tel.0521331342 - iatsala@comune.sala-baganza.pr.it

Il convegno “Il bere consapevole”

Sabato 14 maggio, in Rocca Sanvitale si terrà la tavola rotonda “Il bere consapevole in una sana alimentazione”. Dopo i saluti ufficiali, interverranno: Alessandra Giovannelli, pedagogista consulente e mediatrice familiare; Anna Maria Compiani, vice presidente Regionale dell’Ais; Andrea Fabbri e la prof.ssa Francesca Scazzina del Master Comet; la dott.ssa Dora Marchi e Dott. Gilberti, che tratteranno l’argomento “Tendenza del vino nel mondo”. A seguire, si terrà Incontro a Corte, tra il Festival della Malvasia ed il Festival di Monterosso di Castel Arquato. Uno scambio di ospitalità reciproca tra le due manifestazioni, nell’ottica del confronto–incontro fra prodotti delle terre ducali e fra due paesi riconosciuti “Gioielli d’Italia”.  
Degustazioni delle Malvasie d’Italia e Mercato del Gusto
Secca, Amabile, Dolce. Va degustata fredda e abbinata ai prodotti tipici del territorio, dal prosciutto al parmigiano, dai tortelli di erbetta alle torte tradizionali. La Malvasia è un vino che sempre di più si sta affermando nel mercato delle “bollicine”. Ed il Festival è l’occasione per scoprirla. Come? Ritirando la sacca portabicchiere al collo ed immergendosi tra gli stand, alla scoperta dei sapori. Funziona così il Mercato del Gusto, un itinerario libero nel Giardino della Rocca, dalle Cantine dei Colli, per conoscere le Malvasie del territorio, agli stand ospiti, provenienti da altre regioni d’Italia. E per imparare a degustare, non bisogna perdere le “lezioni” gratuite guidate, quest’anno curate dai giovani sommelier dell’Istituto Alberghiero Magnaghi di Salsomaggiore Terme. Domenica 15 maggio, si aggiungerà anche il “Mercato delle Cinque Terre”, che porterà a Sala i sapori del Consorzio delle Cinque Terre.  
Il trenino turistico, tutti a bordo dell’Enotour!
Torna anche quest’anno l’ “Enotour”, il trenino turistico che accompagnerà i visitatori in un viaggio tra storia e natura, alla scoperta dei Boschi di Carrega, dal Viale degli Inglesi fino al Casino dei Boschi, dove si incontreranno le guardie del Parco. Il trenino sarà presente sia sabato sia domenica, dalle 14.30 alle 18.
Laboratori: “Salame e malvasia”, “Il nocino familiare” e “Anche il tè vuole il suo sommelier”
Sabato 14 maggio, due appuntamenti da non perdere. “Malvasia in bicchiere e salame a coltello”, che vedrà 6 malvasie selezionate dal Consorzio dei Vini dei Colli di Parma abbinate a 6 salami di alta qualità selezionati da Silvano Romani (evento su prenotazione, cell. 3489336391 costo 15 euro) ed il laboratorio “Il nocino familiare, come si produce, come si degusta” che svelerà i segreti della preparazione del Nocino a cura de Il Matraccio di Modena. Alle 10 di domenica 15 maggio, si terrà invece 'Non solo vino al Festival, anche il tè vuole il suo sommelier' a cura della Tea Sommelier Barbara Vola. Barbara presenterà come si beve il tè in Cina, il Rito del "Gong Fu Cha" che significa "preparare il tè con attenzione". Inoltre, presso lo stand, sarà possibile assaggiare l'infuso del rooibos e un infuso di frutta.
Magnarocca, la cena itinerante con il bicchiere al collo
Sabato 14 maggio, dalle 19.00, l’appuntamento è con la “MagnaRocca”, la cena itinerante per le vie del paese con il bicchiere al collo per degustare i vini delle cantine abbinati ai prodotti tipici, con ricette locali, dagli gnocchi Salesi alle torte della nonna. Il tour prevede diverse tappe: Parmigiano Reggiano di 24 e 36 mesi e aceto balsamico con Malvasia Brut e Sauvignon dei Colli di Parma (via Martiri della Libertà); Torta fritta e Prosciutto di Parma con Malvasia e Rosso dei Colli di Parma (in Piazza Gramsci); Gnocchi salesi con Malvasia e Lambrusco dei Colli di Parma (in Piazza Gramsci); Pasta di salame alla Salese e verdure alla piastra con Rosso fermo e frizzante dei Colli di Parma (Giardino della Rocca); Le torte della nonna con Malvasia dolce dei Colli di Parma (Giardino della Rocca). La cena si concluderà con il concerto dei “Sidecar”, cover band che spazia dalla musica anni ‘60 a De Andrè. Non è obbligatoria, ma si consiglia la prenotazione 0521.331342 iatsala@comune.sala-baganza.pr.it
Sport, Golf e Mountan Bike
Sabato 14 maggio, alle 8.30, si terrà la gara nazionale di Golf. Domenica 15 maggio, invece, per gli amanti della bici, alle 9.00, in Piazza Gramsci, al via la Gara in Mountan Bike nei Boschi di Carrega in collaborazione con Uisp Parma. Le iscrizioni avvengono anche sul posto, per informazioni tel 0521707411 - parma@uisp.it
Il “Villaggio dei bambini”
Sabato 14 (dalle 11.30) e domenica 15 maggio (dalle 10), il Villaggio dei Bambini torna con l’associazione Mammatrovalavoro che offrirà ai bimbi momenti di divertimento e attività ludico creative per divertirsi all’aria aperta in un clima di festa. Il Panificio Boni invece accompagnerà i piccoli in un laboratorio pratico e divertente: “Impariamo a fare il pane” (per bambini dai 6 ai 10 anni).
I Cooking Show della domenica
Ricette antiche e moderne protagoniste degli immancabili cooking show della domenica. Alle 12.30, a mettersi davanti ai fornelli sarà la chef Francesca del Ristorante La Brace di Maiatico. Alle 16.00, sarà la volta invece degli speed cooking dei foodblogger del Master Comet che proporranno ricette ispirate dai prodotti presenti al Festival. I cooking show sono gratuiti e alla fine verranno offerti assaggi dei piatti al pubblico.
Arrivano le Maschere italiane
Per la prima volta al Festival della Malvasia, saranno ospiti Le Maschere Italiane, tappa del raduno culturale annuale delle Maschere storiche d’Italia a Parma, già alla sua quinta edizione. Saranno 300, espressione di dodici regioni italiane, da Arlecchino a Brighella, da Capitan Fracassa a Sandrone fino al Papà del Gnoco, la maschera più antica d’Italia.
La consegna del Premio “Coseta d’or” e del migliore scatto in nome di Maria Luigia
Domenica 15 maggio, alle 18.00, si terrà la consegna del XXI Premio Cosèta d’or alla miglior malvasia 2015. La cerimonia si terrà nello spazio Arena nel Giardino della Rocca. Qui, verranno consegnati anche i premi del concorso fotografico “A caccia di…luoghi amati da Maria Luigia”. A seguire il brindisi finale, ed il concerto di chiusura del gruppo “I Profani”.
Mostre e visite gratuite
Durante il Festival sarà possibile visitare gratuitamente il Museo del Vino e la Rocca Sanvitale, dove è in corso la mostra “Maria Luigia a Sala Baganza”, in collaborazione con il Museo Glauco Lombardi di Parma. L’esposizione ricostruisce il rapporto della Duchessa con Sala Baganza, un legame forte, una sorta di “luogo del cuore”. In via straordinaria, sarà aperta la Sala dell’Apoteosi, nell’ala privata della Rocca, dove si potrà ammirare il raffinato capolavoro settecentesco del fiorentino Sebastiano Galeotti. Saranno visitabili anche le due mostre che verranno inaugurate sabato 14: “A caccia di…luoghi amati da Maria Luigia”, esposizione che raccoglie gli scatti dell’annuale concorso fotografico del festival promosso dalla Pro Loco, e “Le etichette del vino, tra storia, tradizione e marketing”, con Aicev (associazione italiana Collezionisti Etichette del Vino).

PROGRAMMA “VILLAGGIO DEI BAMBINI” AL FESTIVAL DELLA MALVASIA

Come ogni anno, il Festival della Malvasia presta attenzione ai piccoli, allestendo “Il Villaggio dei bambini”, uno spazio di giochi e laboratori che consente alle famiglie di passare un divertente week end all’aria aperta.

SABATO 14 MAGGIO

Attività a cura dell’associazione Mammatrovalavoro

11.30 – 12:00  "IN BOCCA AL MOSTRO!", gioco dinamico
12:00-13:00 “TRUCCABIMBI” e "LA ROCCA DI SALA BAGANZA" disegniamo la Rocca abitata
13:30- 14.30 "SASSI COLORATI ", dipingiamo il nostro sassolino
15.00 – 16.00 “ANIMALI A TEATRO”, teatro interattivo con gli animali
Alle 16.00 – laboratorio tematico “IMPARIAMO A FARE IL PANE” a cura del Panificio Boni di Sala Baganza
16.30 -17.00 “A TESTA IN GIU” attività psicomotoria
17:00-18:00 "MI RIFACCIO LA FACCIA" laboratorio espressivo

DOMENICA 15 MAGGIO
Attività a cura dell’associazione Mammatrovalavoro

10:00-11:00  “TRUCCABIMBI” e “TUTTI IN MASCHERA!” laboratorio per costruire maschere con la carta
11:30-12:30 “FORME E COLORI” coloriamo le formine in gesso
13:00- 14.00 "MI RIFACCIO LA FACCIA" laboratorio espressivo
14.30 – 15.30 "COSTRUIAMO UNA GIRANDOLA"
16.00-17:00 “RAMI DELLA MUSICA” laboratorio dinamico per costruire uno strumento Musicale Naturale
17:00-18:00 - “GIOCHIAMO UN GIOCO”, giochi a squadre dinamici

Tutte le prossime sagre (2) Tutte le sagre in archivio (2800)

Trova la sagra più vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno