Celebrazioni Festa S. Fermina

Informazioni

  • Data di apertura 24.11.2015
  • Data di chiusura 24.11.2015
  • Località Amelia
  • Regione Umbria
  • Provincia Terni
  • Contatti

Festeggiamenti in onore della Patrona di Amelia S. Fermina: musica, mostre, mercatini, approfondimenti culturali ed il consueto calendario liturgico per festeggiare la ricorrenza della Patrona di Amelia, Santa Fermina.

Per tutto il periodo si tiene una lotteria di beneficenza.

In collaborazione con:
Pro Loco di Amelia e Gruppo Officiales,Comitato Permanente Festeggiamenti Santa Fermina, Associazione Gemellaggi Amelia, Ente Palio dei Colombi, Contrade, Gruppo Armata Medievale "Città di Amelia", Sbandieratori e Musici "Città di Amelia", Complesso Bandistico "Città di Amelia", Il Magnete, Polisportiva Amerina, Unitre, Convegno di Cultura Maria Cristina, Ameria Umbra, Sistema Museo, Istituti Scolastici di Amelia.

La storia

Fermina , figlia di Calpurnio Pisone, prefetto a Roma, convertitasi al cristianesimo, per sfuggire alle persecuzioni di Diocleziano lasciò Roma e si fermò per un certo tempo a Centumcellae ( attuale Civitavecchia ) dove compì prodigi.

Giunta successivamente alla villa di famiglia di Luchiano, nei pressi di Amelia, dedicava il suo tempo alla cristianizzazione della popolazione locale.

La giovane Fermina subì il martirio insieme a Sant'Olimpiade, console romano convertitosi al cristianesimo.

Era il 24 novembre dell'anno 304. Il Vescovo Pasquale ritrovò i corpi dei due santi e li traslocò nella Chiesa in cima al colle di Amelia, dove fu poi edificata la Cattedrale, che venne dedicata alla Santa eletta patrona della città di Amelia insieme a Sant'Olimpiade.

Ogni anno, il 24 novembre, in Cattedrale si celebra la Santa Patrona e, prima del solenne pontificale, viene riproposta l'"offerta del cero alla Santa" secondo quanto stabilito dagli statuti comunali del XIV secolo.

Nella cornice di un medioevo rivisitato i Sindaci dei Comuni dell'antica Diocesi, offrono alla Santa alcuni ceri di tante once quanti sono i "fochi" ossia le famiglie dei loro Castelli.

Ad accrescere la suggestione del dono, agli oblatori si affiancano i figuranti del Corteo Storico in una emozionante analogia tra antico e moderno.

La città affida così le sue memorie alla rievocazione storica.

Trova la sagra piĆ¹ vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!