Questo sito contribuisce alla audience di

A tavola… la nuvola è servita!

Informazioni

  • Data di apertura 19.09.2015
  • Data di chiusura 19.09.2015
  • Località Poggibonsi
  • Regione Toscana
  • Provincia Siena
  • Contatti Per la visita guidata alla Rocca di Staggia, l’orario di apertura è tutti i giorni dalle ore 10 alle ore 19. Info e visite 366 4792092 - info@laroccadistaggia.it-  www.laroccadistaggia.it

Sabato 19 settembre dalle ore 19 aperitivo + cena, la Fondazione La Rocca di Staggia (Poggibonsi – SI) ospita un evento inedito e pieno di gusto all’interno della mostra dedicata a Remo Chiti
“A tavola… la nuvola è servita!”

Alla Rocca di Staggia ecco la cena futurista: profumi, suoni, colori, poesie, gusto e cibo fatto “ad arte” sorprenderanno gli ospiti guidandoli in un percorso gastronomico/esperienziale nelle stanze del castello

“A tavola… la nuvola è servita!”. E’ questo il singolare invito della cena futurista che il prossimo sabato 19 settembre, dalle ore 19 verrà servita presso la suggestiva Rocca di Staggia (Poggibonsi – Siena). Luogo che, fino al prossimo dicembre 2015, ospita la mostra omaggio a Remo Chiti, artista che del movimento Futurista che vide i suoi natali proprio a Staggia Senese.

L’evento prevede, come è nella tradizione futurista, una fusione tra linguaggi diversi. Sapori, profumi, suoni, colori, poesie, solleticando i sensi guideranno gli ospiti in un viaggio esperienziale tra arte e gusto nelle stanze del castello.

Luci, immagini, parole, proiettate sulle mura daranno l’idea di dissolvere la Rocca in un cielo multicolore in cui camminare tra le nuvole. Quindi seguiranno degustazioni inedite, abbinate ad opere storiche futuriste, rivisitate da artisti contemporanei. Attraverso esperienze interattive, il visitatore sarà coinvolto in assaggi, azioni teatrali, performances.
Tra gli aperitivi verranno offerti “Se la pioggia fosse Bitter Campari”, dedicato a Depero, e “Bevo l’azzurro”, bevanda color del cielo ispirata al Teatro Sintetico di Remo Chiti.

Anche uno dei prodotti più tradizionali dell’enogastronomia senese si trasformerà per l’occasione vestendosi d’arte contemporanea: i salumi dell’azienda Renieri diventeranno “rose di prosciutto”, “nuvole di salame” e addirittura “cravatte di rigatino” da indossare declamando l’ode all’eleganza del grigio della “soprassata”.

“Il calcio alla luna” componimento di Remo Chiti ispirerà la degustazione di formaggi. La forma del cacio ben ricorda infatti il cerchio luminoso della luna mentre la sperimentazione del Re Gelatiere proporrà gelato da degustare ad occhi chiusi.
Immancabile “Lo spirito trascendentale” di Remo Chiti racchiuso in una bottiglia di grappa, creata ad hoc per la serata, che evaporerà nell’aria durante la degustazione di distillati ed acquaviti abbinati ad un food inedito.

A tavola, al centro dell’evento, “piatti volanti” che partendo dalla tradizione della cucina toscana creano fusion contemporanee. Anche la musica sarà suonata nel piatto.
Infine chi prenderà parte alla cena galleggerà in una coppa di luce illuminata di Vernaccia, tuffandosi nella rossa profondità del profumo del Chianti Classico, per emergere ad osservar le stelle in una notte magica.

La serata (prenotazione obbligatoria al 3664792092) arricchisce il calendario di eventi ideati attorno alla mostra “Remo Chiti – Futurista a Staggia”, un progetto voluto dalla Fondazione La Rocca di Staggia e dal Lions Club Valdelsa che rende omaggio ad uno dei maggiori protagonisti della scena futurista italiana.

Poeta, artista, critico, attore, autore di “Manifesti Futuristi del Cinema” e della “Scienza”, attivo animatore del Teatro Sintetico, Remo Chiti fu uno dei redattori de “L’Italia Futurista”, collaborò con Marinetti e fu componente della “Pattuglia Azzurra Fiorentina” con Ginna, Corra, Settimelli ed altri.

E proprio la Rocca di Staggia Senese esalta la sua opera, ospitando un allestimento che fonde Medioevo, avanguardia del ‘900 e arte contemporanea. L’antica Rocca di Staggia, snodo viario dei cammini delle vie Francigena e Romea e del Cammino di Compostela si pone come luogo ideale per attualizzare l’opera di Chiti affidandone l’elaborazione ad artisti contemporanei. Il progetto si propone infatti di indagare la storia, intesa come memoria, per costruire itinerari contemporanei.
La mostra a cura di Donatella Bagnoli è progettata dalla Fondazione La Rocca di Staggia con il Lions Club Valdelsa con il patrocinio della Regione Toscana e il Comune di Poggibonsi e vede la collaborazione della Fondazione Primo Conti.

L’esposizione resterà aperta fino al 31 dicembre 2015.

Tutte le prossime sagre (2) Tutte le sagre in archivio (2800)

Trova la sagra più vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno