Questo sito contribuisce alla audience di

Carnevale a Sauris

Informazioni

  • Data di apertura 14.02.2015
  • Data di chiusura 14.02.2015
  • Località Sauris
  • Regione Friuli Venezia Giulia
  • Provincia Udine
  • Contatti Info: Tel.: 0433 86245 - 043 386218

La "location" è un paesaggio alpino dal suggestivo fascino: Sauris, borgo alpino friulano in provincia di Udine, dove la festa del carnevale si "consuma" in una sola giornata, con rito che affonda le radici in un passato lontanissimo...
Venerdì 5 Febbraio

Il Carnevale di Sauris è uno dei più antichi e tradizionali dell'arco alpino. In quei giorni il minuscolo borgo della Carnia si veste a festa per celebrare, seguendo antichissimi rituali, la sua ricorrenza più sentita.

Protagonisti della festa sono il Rölar e il Kheirar. Il primo è una figura magica e demoniaca armata di una scopa, che esorta la gente a prepararsi per la mascherata. Il suo nome deriva dai "rolelan", i campanelli che porta legati attorno alla vita e agita in continuazione. La sua faccia e le sue mani sono annerite dalla fuliggine; indossa abiti rozzi e ha la testa fasciata con un fazzoletto a frange. Con lui c'è il Kheirar, il re delle maschere, che orchestra lo svolgimento della festa; con indosso vesti lacere e il volto celato da una maschera di legno, bussa con una scopa alle abitazioni in cui vuole entrare.

Dopo aver spazzato il pavimento, introduce a turno coppie di maschere che intrecciano antiche danze al suono della fisarmonica. Le due figure percorrono le vie di Sauris e delle sue frazioni, accompagnate da un corteo di maschere, che possono essere brutte (Schentena schembln) o belle (Scheana schembln): l'importante è che chi vi partecipa sia irriconoscibile.

Le maschere che coprono il volto sono di legno e si rifanno a quelle antiche, di cui sono conservati bellissimi esemplari al Museo di Arti e Tradizioni Popolari di Tolmezzo.

La festa culmina con la notte delle lanterne, una suggestiva passeggiata fra i boschi da da Sauris di Sopra alla volta di un gran falò propiziatorio. Sulla via del ritorno, negli stavoli - le caratteristiche baite in pietra e legno - ci si riscalda con vin brulè e con le tradizionali frittelle di carnevale insaporite con la salvia.
Programma

Preludio Venerdì 06 febbraio alle ore 14,30 con il corteo dei bambini.
Sabato 6 febbraio invece, giorno vero e prorpio del carnevale saurano, alle ore 16.30 inizierà il raduno delle maschere e allle ore 17.00 la presentazione al pubblico; a seguire, alle 18.00, avrà inizio la passeggiata con le lanterne, Gran finale alle ore 20.00 presso il Kursaal, a Sauris di Sotto, dove sarà possibile gustare prodotti tipici accompagnati da musica e balli.

Trova la sagra piĆ¹ vicina a te

Scegli una o più regioni, poi seleziona il periodo desiderato.

1) Clicca sulla regione

Per segnalare un evento nel tuo territorio:

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno