I formaggi tipici della Valle d’Aosta

Un territorio alpino, quello valdostano, che è fatto da sapori unici, da una grande qualità di materie prime e dalle tecniche di produzione che oramai sono secolari. Scopriamolo insieme.

I formaggi tipici della Valle d’Aosta


Diverse anche le specialità che denotano una grande passione con diversi vini che hanno ottenuto il pregio di etichetta DOC insieme anche a diverse specialità alimentari.
Proviamo a scoprire i formaggi tipici della regione.

Il primo che vi proponiamo è il salignon, una ricotta dal sapore piuttosto piccante ottenuto arricchendo la lavorazione casearia con latte e panna. Un peso di circa 300 grammi ed una breve stagionatura e una leggera affumicatura conferiscono al salignon un sapore davvero prelibato anche se difficilmente reperibile.  Se avete la fortuna di passare davanti ai pochi punti vendita in grado di proporlo vi suggeriamo di provarlo, diventerà un ottimo antipasto, peculiarità unica di questo formaggio.

Noto sicuramente anche al grande pubblico, la Toma di Gressoney è un formaggio da tavola semigrasso molto apprezzato prodotto direttamente negli alpeggi con metodi tradizionali.
Anche come per la Toma di Gressoney abbiamo una produzione piuttosto limitata e le poche forme prodotte vengono fatte stagionare in grotte su assi di legno per almeno un paio di mesi.
La Brossa è invece un formaggio che tradizionalmente costituiva l’alimentazione dei pastori in alpeggio che lo univano alla polenta per ottenere un alimento ideale per affrontare la faticosa giornata di lavoro grazie all’abbinamento estremamente nutriente. Oggi invece è apprezzato per essere un accostamento estremamente gustoso ed è possibile trovarlo in agriturismi oppure in locali che propongono la classica cucina valdostana. Dalla brossa viene anche ricavato un burro pregiato e apprezzato per essere meno calorico rispetto a quello ottenuto comunemente dalla panna.

In tema di burro va ricordato che quello locale viene prodotto in diversi caseifici presenti in tutta la regione. 
E’ un burro che conserva aromi e sapori tipici dei pascoli alpini e quindi estremamente apprezzato e non solo dai valdostani.
In inverno è piuttosto semplice trovare il burro di panna, un burro pregiato adatto ad essere abbinato alla polenta, alle castagne e ad altri prodotti tipici del periodo più freddo dell’anno.
In estate troviamo proprio il burro di brossa, ricco di vitamina A e sali minerali e quindi suggerito proprio per i più giovani che possono affrontare una giornata di sport o di escursioni in montagna raccogliendo le energie necessarie per la giornata.

Tornando invece ai formaggi, citazione particolare merita il reblec, un formaggio fresco prodotto con la panna e cui viene aggiunto latte crudo intero e il composto riscaldato prima a 38° e quindi cagliato. In seguito sarà fatto asciugare per una giornata intera in un luogo tiepido e consumato anche come dessert aggiungendogli cannella in polvere o anche dello zucchero completando, qualora sia gradito, con una spolverata di cacao.
Uno dei formaggi in assoluto più antico prodotto in Valle d’Aosta è invece il Seras, ricavato dal latte intero. E’ una ricotta chiara dal sapore sapido le cui origini sono note fin dal 1200 grazie a manoscritti che riportano come il Seras venisse prodotto per i nobili presenti nei tanti castelli della Valle d’Aosta.
E’ un formaggio consumato fresco a fette e anch’esso ideale per accompagnare la polenta ma potrete provarlo da solo con un filo di olio e pepe.

Concludiamo con il formaggio di capra che rimane una particolarità piuttosto limitata visto l’esiguo numero di caseifici che lo producono.
Due le tipologie prodotte, quelle a pasta molle e quella a pasta pressata.
Il latte prodotto in Valle d’Aosta ha le peculiarità di essere particolarmente pregiato, come tutto quello ricavato dalle mucche di montagna.
Il latte valdostano viene imbottigliato fresco e commercializzato dalla Centrale Laitiere d’Aoste ma anche localmente dai tanti caseifici presenti.
Se volete avere il piacere di degustare un latte crudo appena munto recatevi a Gressnan, dove una stalla privata ha messo in funzione un distributore automatico in grado di offrirvi latte fresco di mungitura.

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno