Cavolfiore strasciato


cavstr


Il cavolfiore strasciato (in livornese, mentre in italiano lo chiameremmo stascicato) è una ricetta tipica toscana, di Livorno appunto, che viene spesso abbinata alle sasiccie che si possono unire alla cottura del cavolo come ingrediente finale.
 
I cavolfiori sono sempre presenti durante la stagione fredda.

Il cavolfiore ha una caratteristica forma di fiore, in Italia sono diverse le varietà coltivate.
Le principali sono il cavolfiore Gigante di Napoli, il cavolfiore Tardivo di Fano, il cavolfiore Romanesco e il cavolfiore Violetto di Catania.
Poche sono le calorie, intorno alle 25 ogni 100 grammi, ideali quindi anche per coloro che sono a dieta.
Se soffrite di diabete sono assolutamente consigliate ma anche come prevenzione per l'ulcera. E' ottimo anche per curare l'anemia.
Ricordatevi di acquistarlo chiuso e compatto, bianco con le foglie esterne croccanti.
E' un ortaggio che facilmente può deteriorarsi, per cui conservatelo anche in surgelatore una volta che lo avrete sbollentato.
Attenzione però a consumarlo rapidamente, al massimo entro tre giorni da quando l'avrete cotto.
 


Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno