I vini DOC di Cosenza in Calabria

Tra i vini DOC della provincia di Cosenza la DOC Savuto è prodotta lungo la valle del fiume Savuto lungo stretti terrazzamenti ricavati con muri a secco tanto che un tempo il vino era detto Succo di Pietra. 

I vini DOC di Cosenza in Calabria

La città è conosciuta come la “città dei Bruzi”, dalla popolazione che la fondò nel IV secolo a.C..
Il Duomo duecentesco è stato dichiarato patrimonio dell’UNESCO nel 2011, a testimonianza della forte propensione artistica della città.

Il territorio della città si sviluppa sui sette colli presenti nella valle del fiume Crati dove questo si unisce con il Busento.

Il clima risente della particolare conformazione geografica che vede la valle circondata da diverse catene montuose, come il Pollino e la Sila, impedendo di fatto al mare di influenzarne il microclima procurando temperature elevate nei mesi caldi e decisamente fredde nei mesi invernali.

Vitigni e vini

Nella provincia di Cosenza sono prodotte due delle DOC regionali.

La DOC Savuto, derivata dai vitigni Montonico, Chardonnay, Greco bianco, Malvasia bianca, Gaglioppo, Aglianico, Greco nero e Nerello cappuccio è presente nelle varianti bianco, rosso e rosato. La DOC è prodotta anche in provincia di Catanzaro.

L’altra DOC della provincia di Cosenza, di recente inserimento visto che è del 2011, è il  Terre di Cosenza, prodotta a partire dai vitigni Magliocco canino, Greco nero, Gaglioppo, Aglianico, Calabrese, Greco bianco, Guernaccia bianca, Pecorello, Malvasia bianca, Montonico, Chardonnay, Cabernet sauvignon, Merlot e Sangiovese e suddivisa in ben sette sottozone: Colline del Crati, Condoleo, Donnici, Esaro, Pollino, San Vito di Luzzi e Verbicaro. La DOC è presente nelle varianti rosso, anche in tipologia riserva, passito, vendemmia tardiva e novello, rosato, anche in tipologia spumante, bianco, anche in tipologia spumante, passito e vendemmia tardiva, e in quelle specifiche del vitigno.

ACCEDI AI VINI DOC DELLA CALABRIA

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno