I vini DOC di Brindisi in Puglia

I vini DOC di Brindisi, in questa zona il protagonista tra i vitigni è decisamente il Primitivo che ha il suo apice nella DOC Primitivo di Manduria: un vino rosso di caratura internazionale.
 

I vini DOC di Brindisi in Puglia

La città di Brindisi è stata fondata nell’VIII secolo a.C. dal popolo dei Messapi con il nome di Brunda, Testa di Cervo nella loro lingua, in base alla conformazione del suo porto.
Dal suo porto, la famosa Porta d’Oriente, partì la prima Crociata nel 1097.

Una delle caratteristiche della città, probabilmente poco nota ai più, è il fatto di essere il più grande centro di produzione di energia elettrica italiana.

Il clima è di tipo mediterraneo con estati decisamente calde ed inverni con temperature accettabili.

Vitigni e vini

Nella provincia di Brindisi viene prodotta la quarta delle DOCG regionali e ben dieci DOC.

La DOCG Primitivo di Manduria Dolce Naturale viene prodotta dal vitigno Primitivo, si tratta di un rosso derivato nel 2011 dalla Doc Primitivo di Manduria esistente dal 1974. La DOCG è prodotta anche in provincia di Taranto.

Con i vitigni Aleatico, Negro Amaro, Malvasia nera di Lecce, Malvasia nera di Brindisi e Primitivo viene prodotta la DOC Aleatico di Puglia, un rosso comune alle province di Foggia, Bari, Lecce e Taranto.

La DOC Brindisi viene prodotta con i vitigni Negro Amaro, Malvasia nera di Brindisi, Susumaniello, Montepulciano, Sangiovese, Chardonnay, Malvasia bianca, Fiano e Sauvignon, è presente nelle varianti bianco, rosato, entrambe anche in tipologia spumante, rosso, anche nelle tipologie novello e riserva, negroamaro, anche in tipologia riserva, negroamaro rosato e in quelle specifiche del vitigno di origine, anche in tipologia spumante tranne il susumaniello.

Con i vitigni Verdeca, Bianco di Alessano e Fiano viene prodotta la DOC Locorotondo, un bianco presente nelle tipologie superiore e riserva e nelle varianti spumante, passito  oltre a quelle del vitigno di origine. La DOC è prodotta anche in provincia di Bari.

La DOC Martina o Martinafranca è la più antica della provincia, risale al 1969, si tratta di un bianco prodotto con i vitigni Verdeca, Bianco di Alessano, Fiano, Bombino bianco e Malvasia bianca. La DOC viene prodotta anche nelle province di Bari e Taranto.

Con il vitigno Negro amaro viene prodotta la DOC più recente della provincia in quanto creata nel 2011, il Negroamaro di Terra d’Otranto, presente nelle varianti rosso, anche in tipologia riserva e rosato, anche nelle tipologie spumante e frizzante. La DOC è prodotta anche nelle province di Lecce e Taranto.

La DOC Ostuni viene prodotta con i vitigni Impigno, Francavidda, Bianco di Alessano, Verdeca, Ottavianello, Negro amaro, Malvasia nera di Brindisi, Notardomenico e Sussumaniello, è prevista nelle varianti bianco e ottavianello o ottavianello di ostuni.

Con il vitigno Primitivo viene prodotta la DOC Primitivo di Manduria, da cui è derivata la DOCG Primitivo di Manduria Dolce Naturale, un rosso presente anche in tipologia riserva. La DOC è prodotta anche in provincia di Taranto.

La DOC Salice Salentino viene prodotta con i vitigni Negro amaro, Aleatico,  Chardonnay, Fiano e Pinot bianco, è presente nelle varianti bianco, rosato, negroamaro rosato, pinot bianco, fiano, chardonnay, tutte anche in tipologia spumante, rosso, negroamaro, entrambe anche in tipologia riserva, aleatico, anche nelle tipologie riserva, dolce, liquoroso dolce e liquoroso riserva. La DOC è prodotta anche in provincia di Lecce.

Con i vitigni Negro amaro, Susumaniello, Malvasia bianca, Chardonnay, Fiano e Sauvignon viene prodotta la DOC Squinzano, prevede le varianti rosso, anche nelle tipologie novello e riserva, negroamaro, anche in tipologia riserva, negroamaro rosato e in quelle specifiche del vitigno di origine, anche in tipologia spumante tranne il susumaniello. La DOC è prodotta anche in provincia di Lecce.

Ultima DOC della provincia brindisina è il Terra d’Otranto, prodotto con i vitigni Chardonnay, Negro amaro, Primitivo, Malvasia nera di Lecce, Malvasia nera di Brindisi, Malvasia nera di Basilicata, Chardonnay, Malvasia bianca, Malvasia bianca di Candia, Malvasia bianca lunga, Fiano, Verdeca e Aleatico. Prevede le varianti bianco, anche in tipologia spumante, rosso, anche in tipologia riserva, rosato, anche nelle tipologie spumante e frizzante, chardonnay, malvasia bianca, fiano, verdeca, tutte e quattro anche in tipologia frizzante, aleatico, malvasia nera e primitivo. La DOC viene prodotta anche nelle province di Lecce e Taranto.

ACCEDI AI VINI DOC DELLA PUGLIA

 

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno