Questo sito contribuisce alla audience di

I vini DOC di Barletta-Andria-Trani in Puglia

La nuova provincia di Barletta-Andria-Trani presenta alcuni vini DOC di sicuro interesse, tra questi emergono quelli prodotti con il vitigno autoctono Nero di Troia che qui trova il suo territorio d’elezione, si tratta di vini di buona struttura che si prestano all’invecchiamento.
 

I vini DOC di Barletta-Andria-Trani in Puglia

La provincia di Barletta-Andria-Trani è stata costituita nel 2004 dall’unione delle tre città pugliesi, è una delle province italiane con minor numero di comuni.
La città di Barletta deve il suo nome al bard, il fango che ne contraddistingue il territorio, viene spesso ricordata per la frazione di Canne dove si svolse nel 216 a.C. la famosa battaglia tra romani e cartaginesi terminata  con la vittoria di Annibale.
Andria è conosciuta come la “città dei tre campanili” e viene citata per Castel del Monte, edificio storico e frazione omonima, simbolo dell’intera Puglia.
La città di Trani è nota per le cave di marmo calcareo, che qui prende il nome di Pietra di Trani e che viene esportata in tutto il mondo.

Il clima è di tipo mediterraneo con risvolti continentali, con inverni piovosi ed estati secche e calde.


Vitigni e vini

Nella provincia di Barletta-Andria-Trani sono prodotte tre DOCG e quattro delle DOC regionali.

Caratteristica comune alle tre DOCG è la provenienza dalla DOC Castel del Monte, presente dal 1971, da cui sono state costituite nel 2011.

La prima DOCG della provincia di Barletta-Andria-Trani è il rosso Castel del Monte Bombino Nero prodotta con il vitigno Bombino nero oltre ad eventuali vitigni a bacca rossa specifici della regione. La DOCG è prodotta anche nella provincia di Bari.

Altro rosso che si può vantare del titolo di DOCG è il Castel del Monte Nero di Troia Riserva prodotta con il vitigno Nero di troia oltre ad eventuali vitigni a bacca rossa specifici della regione. La DOCG è prodotta anche nella provincia di Bari
.
Ultima DOCG, sempre rossa, è il Castel del Monte Rosso Riserva, anch’essa prodotta con il vitigno Nero di troia oltre ad eventuali vitigni a bacca rossa specifici della regione. La DOCG è prodotta anche nella provincia di Bari.

La DOC Barletta, prodotta con i vitigni Uva di Troia, Malvasia bianco, Malbech oltre ad eventuali vitigni specifici della regione, è presente nelle varianti bianco, rosso e rosato.

La DOC Castel del Monte, da cui sono originate le tre DOCG della provincia, viene prodotta con i vitigni Pampanuto, Chardonnay, Bombino bianco, Uva di Troia, Aglianico, Montepulciano, Bombino nero, Cabernet franc, Cabernet sauvignon e Sauvignon, prevede le varianti rosso, anche in tipologia novello bianco, rosato, bombino bianco, tutte e tre anche in tipologia frizzante e spumante, chardonnay, sauvignon, aglianico rosato, tutte e tre anche in tipologia frizzante, cabernet, aglianico, entrambe anche in tipologia riserva e nero di troia. La DOC è prodotta anche nella provincia di Bari.

Altra DOC della provincia di Barletta-Andria-Trani è il Moscato di Trani, un bianco prodotto con il vitigno Moscato bianco e comune alle province di Bari e Foggia.

Con il vitigno Uva di Troia viene prodotta l’ultima DOC della provincia, costituita nel 2011, il Tavoliere delle Puglie o Tavoliere, presente nelle varianti rosso, anche in tipologia riserva e rosato, e nero di Troia, anche in tipologia riserva. La DOC è prodotta anche in provincia di Foggia.

ACCEDI ALLA SEZIONE VINI DOC DELLA PUGLIA

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno