Questo sito contribuisce alla audience di

I vini DOC di Macerata nelle Marche

I vini DOC di Macerata, la cui zona è la principale per la produzione del vino più diffuso delle Marche: la DOC Rosso Piceno. 

I vini DOC di Macerata nelle Marche
I vini DOC di Macerata nelle Marche
I vini DOC di Macerata nelle Marche

Il nome della città di Macerata sembra derivare dal termine macèra che significa “muri a secco utilizzati per la delimitazione delle terre”, dove i muri sarebbero state le maceriae, cioè quanto restava di costruzioni precedenti.
La provincia di Macerata si può suddividere in tre zone territoriali distinte e con caratteristiche diverse, la prima appenninica con monti a base calcarea, una seconda collinare che occupa circa il 70% dell’intero territorio ed una marittima.

Il clima è di tipo collinare e risente sia della vicinanza del mare che della presenza di alture che provocano inverni freddi, piovosi e con presenza non infrequente di nebbie.


Vitigni e vini

Nella provincia di Macerata sono presenti tre delle cinque DOCG regionali: oltre ai già citati bianchi prodotti anche in provincia di Ancona Castello di Jesi Verdicchio Riserva con la sottozona Classico, e Verdicchio di Matelica Riserva, entrambi derivati dal vitigno Verdicchio bianco, si trova il Vernaccia di Serrapetrona, un rosso spumante prodotto con vitigno Vernaccia nera e disponibile sia secco che dolce.
Nella provincia sono anche presenti otto delle DOC prodotte nella regione.

Con i vitigni Maceratino, Incrocio Bruni 54, Pecorino, Trebbiano toscano, Verdicchio, Chardonnay, Sauvignon, Malvasia bianca lunga, Grechetto, Sangiovese, Cabernet sauvignon, Cabernet franc, Ciliegiolo, Lacrima, Merlot, Montepulciano e Vernaccia nera viene prodotto il Colli Maceratesi (con le varianti bianco, ribona, entrambi anche nelle tipologie passito e spumante, rosso, anche nelle tipologie novello e riserva, e sangiovese), questo vino è prodotto anche in provincia di Ancona.

Con i vitigni Sangiovese, Verdicchio bianco e Montepulciano viene prodotto l’Esino, presente sia in bianco che in rosso e prodotto anche in provincia di Ancona.
I Terreni di San Severino, prodotto esclusivamente nel comune che gli fornisce il nome con i vitigni Vernaccia nera e Montepulciano, è un rosso presente anche nelle varianti superiore, passito e moro.

Con i vitigni Sangiovese, Vernaccia nera, Cabernet sauvignon, Cabernet franc, Merlot e Ciliegiolo viene prodotto il rosso San Ginesio che prende il nome dal comune di principale produzione, è presente anche in variante spumante, sia secco che dolce.

Il Rosso Piceno è la DOC della regione con la zona di produzione più ampia, comprende infatti anche le province di Ancona, Macerata e Fermo tralasciando solo le zone di produzione del rosso Conero, viene prodotto con i vitigni Montepulciano e Sangiovese.
Con il vitigno Verdicchio bianco vengono prodotti i bianchi Verdicchio dei Castelli di Jesi (con le varianti passito e spumante) di cui esiste la sottozona classico che prevede anche la tipologia superiore, e il Verdicchio di Matelica con le varianti spumante e passito. Questi vini sono prodotti anche in provincia di Ancona.

Il vitigno autoctono Vernaccia nera è presente anche come base per il rosso Serrapetrona, ultima DOC della provincia di Macerata.

ACCEDI AI VINI DOC DELLE MARCHE

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno