I vini DOC del beneventano in Campania

I vini DOC del beneventano, dall'Aglianico alla Falanghina, sapienti miscele di vitigni autoctoni. In questo modo nella provincia di Benevento i vini DOC riescono a esprimere tutte le possibili caratteristiche del territorio.

I vini DOC del beneventano in Campania

Benevento è ubicata nell'entroterra appenninico campano, nella parte meridionale della storica regione del Sannio.
Si trova in una in una conca attorniata da colline con un andamento piuttosto ondulato.

La città è attraversata da due fiumi: il Calore e il Sabato, che confluisce nel Calore stesso.
Il clima è tipicamente mediterraneo e grazie al territorio collinare, riceve un quantitativo di pioggia molto inferiore rispetto ad altre zone della Campania ben più piovose, come l'Irpinia occidentale e il Salernitano.

Vitigni e vini

Dal vitigno Aglianico si ottiene l’unica DOCG presente in zona: l’Aglianico del Taburno (con le varianti rosso, rosso riserva e rosato).

I vini DOC presenti nel beneventano sono la Falanghina del Sannio derivata esclusivamente dall’omonimo vitigno, da cui si ricava un vino bianco dal gusto delicato e fresco (con le varianti fermo, spumante, vendemmia tardiva e passito), mentre con i vitigni Trebbiano toscano, Malvasia bianca di Candia, Sangiovese, Aglianico, Piedirosso, Barbera, Coda di Volpe, Fiano, Greco, Moscato bianco, Sciascinoso, Falanghina viene prodotto il Sannio  (con le varianti bianco, rosso, rosato, e spumante).

Entrambi le DOC sono suddivise in quattro sottozone: Guardia Sanframondi o Guardiolo, Sant’Agata dei Goti, Solopaca e Taburno.

ACCEDI AI VINI DOC DELLA CAMPANIA

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno