Questo sito contribuisce alla audience di

Fichi d'India, caratteristiche e ricette

I fichi d'India sono frutti che apportano estremi benefici al nostro organismo. Conosciamo meglio i fichi e le loro carattersitiche nutrizionali.
 

Fichi d'India, caratteristiche e ricette


Il fico d'India è originario del Messico.

La forma è inconfondibile, un tronco contorto dal quale di levano delle foglie larghe e piatte sulle sommità delle quali spuntano i frutti, foglie e frutti sono abbondantemente cosparsi di spine ed aculei, quasi invisibili sui frutti ma che si rivelano molto fastidiose semmai dovessero infilarsi sotto la pelle delle mani durante la fase di pulitura.
I frutti, oltre al gusto dolcissimo, esercitano un'energica azione astringente contro la diarrea.

Tornando alle proprietà dei frutti, questi forniscono zuccheri, vitamina C (venivano infatti utilizzati per combattere lo scorbuto), calcio e fosforo, per un totale di 53 calorie ogni 100 grammi di prodotto edibile.

L'apertura di un frutto di fico d'India va fatta senza toccare il frutto con le mani a causa delle sottilissime e quasi invisibili spine presenti sulla superficie, basterà infilzare il frutto con una forchetta e praticare tre tagli col coltello, due alle estremità per eliminarle ed uno longitudinale che basterà allargare per prelevare il frutto pronto alla degustazione oppure per aggiungerlo ad una macedonia alla quale conferirà un gusto particolare.

A causa della ricchezza di semi e delle sua caratteristiche organolettiche non va fatto un consumo esagerato di fichi d'India in quanto potrebbero provocare un blocco intestinale.

 

Iscriviti alla newsletter!