Questo sito contribuisce alla audience di

Cotica o cotenna, caratteristiche e ricette

La cotica o cotenna è un ingrediente estremamente ricco di grassi e per questo consumabile con estrema moderazione. Conosciamo meglio la cotica e le sue caratteristiche.
 

Cotica o cotenna, caratteristiche e ricette


Anche la cotenna, al pari di fegato e animelle, rientra nel quinto taglio dell'animale, nel caso specifico il maiale, ed è costituita dalla pelle del maiale opportunamente raschiata.
Una parte della cotenna viene gustata ogni anno da quasi tutti gli italiani in quanto parte importante del cotechino e dello zampone, circa il 30% del composto è infatti di cotenna macinata, ma è possibile consumarla anche come piatto principale o come elemento di valorizzazione di alcuni piatti della tradizione.

L'alimentazione odierna tende ad eliminare la cotenna dalla dieta in quanto eccessivamente ricca di grassi, ma eliminando il grasso sottocutaneo la cotenna si trasforma in un alimento abbastanza magro e ricco di proteine.

La cotenna intera fornisce 533 calorie ogni 100 grammi di prodotto, ed è ricca di sodio e potassio, ma contiene anche importanti quantità di calcio e fosforo.

Oltre ad essere utilizzata nello zampone e nel cotechino, la cotenna può essere impiegata, come abbiamo accennato in precedenza, in una serie di ricette appartenenti prevalentemente alla cultura popolare italiana, ed ecco che abbiamo gustose insalate fredde di cotica bollita, cotica con i fagioli o con altri saporiti legumi come le fave, tutte ricette nelle quali questo alimento si dimostra essenziale per la buona riuscita del piatto.

Non va inoltre dimenticata la famosa cassoeula lombarda che in una delle sue versioni utilizza questo saporito ingrediente, inoltre c'è una saporita ricetta napoletana che vede la cotenna raschiata, arrotolata e cotta nella salsa di pomodoro.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno