Questo sito contribuisce alla audience di

Le polpette di melanzane della nonna

(di Manuela Zanni) Le polpette di melanzane sono un classico della cucina siciliana, che ogni donna siciliana si vanta di sapere fare nella maniera migliore nonostante gli ingredienti di base siano in comune, come le melanzane, ovviamente, l’uva sultanina e i pinoli.

Le polpette di melanzane della nonna

Come per la pastiera napoletana, possiamo affermare che delle polpette di melanzane esistano tante ricette quante sono le famiglie, o quasi, e che ognuno nella propria vita abbia quasi sicuramente un ricordo d'infanzia legato all’assaggio di queste squisite polpette intinte nel sugo.

Nell’immaginario collettivo esistono piatti il cui semplice nome, ancora prima che il gusto, evoca ricordi piacevoli legati alla condivisione di cibi preparati dalle mani esperte e sapienti delle nonne, che avevano un gusto speciale non solo per gli ingredienti con cui venivano preparati, ma anche, e soprattutto, per il conforto che ci dava l’idea di sapere che qualcuno li avesse preparati con amore per prendersi cura di noi.

Di certo chiunque ha avuto una nonna, una mamma, una zia o anche una vicina di casa che ha preparato delle panciute e profumate polpette di melanzane al sugo, il cui ricordo ci fa venire immediatamente l’acquolina in bocca.

Con la ricetta che di seguito vi proponiamo potrete provare a riportare in vita quel ricordo, e anche se il gusto vi sembrerà diverso, perché si sa che le cose che ricordiamo sono sempre più buone, siamo certi  che resterete ugualmente soddisfatti e appagati.

POLPETTE DI MELANZANE  AL SUGO

Ingredienti per 4 persone

Per il sugo: olio extravergine d’oliva, 1 cipolla piccola, 1 lt di passata di pomodoro (meglio se fatta in casa), basilico in foglie, un cucchiaio di cannella, una spolverata di noce moscata macinata fresca, un cucchiaio di zucchero, un pizzico di sale, pepe q.b.

Per le polpette: 2 melanzane tunisine di media grandezza, pecorino  grattugiato (facoltativo), 1 spicchio d’aglio tritato finemente, una generosa manciata di pinoli, una generosa manciata di uva passa, 150 gr. di pane raffermo, latte vegetale, sale e pepe macinato fresco, menta fresca in foglie.

- Preparate il sugo, facendo appassire in pochissimo olio la cipolla affettata sottilmente.
- Quando inizierà a dorarsi aggiungete la passata di pomodoro.
- Portate ad ebollizione a fate cuocere a fuoco lento, facendo attenzione a che il sugo  sobbolla.
- Nel frattempo, mentre mettete il pane raffermo a bagno nel latte, lavate le melanzane e tagliate ciascuna  in due metà. 
- Mettetele in una teglia con olio, sale e  pepe ed infornatele a 200 °C per circa venti minuti.
- Appena saranno morbide e ben cotte schiacciatele con l’aiuto di una forchetta e mettele in una terrina insieme all’aglio schiacciato con l’apposito attrezzo, la mentuccia, il pane ben strizzato, (il parmigiano), i pinoli, l’uvetta, il sale e pepe.
- Impastate a lungo con le mani, per amalgamate alla perfezione tutti gli ingredienti.
- Dopo aver fatto riposare il composto per una decina di minuti formate delle polpette piuttosto grandi e infornatele fino a farle dorare in superficie.
- Quando le polpette saranno intiepidite, tuffatele nella salsa di pomodoro bollente, e fatele cuocere per altri dieci minuti. Servite calde.

www.saggieassaggi.it

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno