Stracchino, caratteristiche e ricette

Lo stracchino è un saporito formaggio a pasta molle, a seconda delle zone di produzione viene identificato anche come Crescenza o Gorgonzola. Conosciamo meglio lo stracchino.

Stracchino, caratteristiche e ricette

Stracchino, caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (2)



Tipico della Lombardia, che gli ha dato il nome, e diffusosi poi anche in Toscana, lo stracchino è un formaggio italiano a pasta molle, con una stagionatura molto breve e prodotto con latte di vaccino intero.
Il nome particolare deriva dall'abitudine di produrlo con il (poco) latte delle mucche che tornavano stanche (in dialetto "stracche") dai pascoli estivi, ed è rimasto fino ai tempi nostri, noto ormai in Italia e anche in molte nazioni all'estero.
E' un formaggio grasso e resta morbido anche dopo la breve stagionatura (20 o 30 giorni al max) alla quale viene sottoposto, il colore è bianco e in alcune regioni, come la Valtellina e nelle province di Pavia e Cremona, col termine "stracchino" si identificano anche il Gorgonzola ed altri formaggi freschi come la robiola ed il taleggio, in quanto le differenze di preparazione (ma non di gusto) sono davvero minime, spesso cambia solo il tipo di latte e il periodo di stagionatura che difficilmente però supera i 30 giorni.

La composizione dello stracchino prevede per quasi il 54% acqua, mentre la parte restante è costituita da proteine per il 18,5% e grassi per il 25%. Le calorie fornite si aggirano sulle 300 per ogni 100 grammi di prodotto edibile. Tra i minerali sono presenti il calcio ed il fosforo in quantità interessanti, mentre il ferro è presente solo in tracce.

E' un formaggio dal sapore delicato, ma non si pensi di utilizzarlo durante una dieta, in quanto questo prodotto viene considerato ad alto valore lipidico, mentre il sodio presente resta invece a livelli davvero molto bassi rispetto ad altri formaggi, attestandosi sui 414 mg ogni 100 grammi di prodotto.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno