Questo sito contribuisce alla audience di

Zucchero, quali alternative?

Zucchero, quali alternative? Scopriamo le proprietà di un dolcificante naturale alternativo allo zucchero

Zucchero, quali alternative?

Zucchero, quali alternative?, visualizza tutte le ricette (2)



L'assunzione dello zucchero, per quanto quest'ultimo resti il dolcificante più diffuso ed utilizzato, presenta diversi aspetti negativi, quali la stimolazione della produzione di grassi saturi e l'accumulo di questi grassi nel tessuto adiposo, accumulo che poi diviene molto difficile far sparire.
Purtroppo molti altri sono gli effetti deleteri dell'assunzione smodata di zucchero nell'organismo, che ricordiamo essere presente anche in numerosi alimenti confezionati che acquistiamo.

Nasce l'esigenza quindi di ricorrere a dolcificanti alternativi allo zucchero che non presentino questi risvolti negativi o che ne presentino in misura inferiore.

Non parliamo dei dolcificanti artificiali, che presentano chi più e chi meno una serie di aspetti negativi che ne consigliano l'utilizzo in quantità molto ridotte, soffermiamoci invece a parlare di un dolcificante naturale molto particolare, il malto.

Il malto d'orzo si ricava dalla germinazione dei semi che producono enzimi in grado di trasformare gli zuccheri complessi in zuccheri più semplici, si presenta sotto forma di denso sciroppo, contiene circa il 20% del peso in acqua ed è meno dolce del saccarosio contenuto nello zucchero, una caratteristica utile a rieducare il gusto anche dei bambini abituati ormai ad abusare di snacks e bevande fin troppo dolci.

Contenendo acqua, anche l'apporto calorico del malto è inferiore a quello dello zucchero, passando dalle 390 calorie di quest'ultimo a circa 315, Inoltre, poichè il malto deriva dai cereali, al suo interno si trovano anche piccole quantità di proteine, vitamine e minerali, tra i quali spicca il silicio, ottimo per le nostre ossa in quanto è un rimineralizzante.

Il malto può essere utilizzato nella sua forma naturale di sciroppo per essere spalmato sul pane, oppure essere utilizzato per preparare torte e biscotti, in quanto migliora la resa del lievito, inoltre un cucchiaio di malto favorisce la crescita della Pasta Madre utilizzata per fare il pane.


 

Iscriviti alla newsletter!