Questo sito contribuisce alla audience di

La dieta per la prostata

La dieta per la prostata, con una dieta appropriata è possibile alleviare o ritardare i fastidiosi sintomi causati da una prostata irritata.

La dieta per la prostata

E' confermato: gli orientali soffrono in misura molto minore degli europei di ipertrofia e di tumore prostatico.
Gli studi effettuati hanno evidenziato come la dieta povera di grassi e meno ricca di proteine adottata da questi popoli influenzi beneficamente questa ghiandola che per molti uomini ad una certa età costituisce un problema molto pressante.

Cominciamo prima dalle brutte notizie, in modo da aver modo di consolarci con quello che potremo assaporare o fare.
No ai cibi grassi ed alle diete iperproteiche, che irritano la prostata, come pure niente superalcolici ed alimenti arricchiti con estrogeni.
Anche e caffè hanno un effetto irritante sulla prostata, per cui riducetene il numero che dovrebbe aggirarsi sui 2 o 3 al giorno.

Una buona notizia invece, NON praticate astinenza sessuale, in quanto questo tipo di attività si rivela molto benefico per la nostra prostata.

Per quanto concerne invece gli alimenti consentiti, ottimo il pomodoro, in salsa o insalata, la soia e frutta e verdure fresche.
Bevete molta acqua oligominerale e assumete cibi ricchi di zinco come noci, semi di zucca e semi oleosi in genere, ma occhio anche alle numerose calorie che questo tipo di frutta fornisce.

Benvenuti sport e attività fisica, evitando o riducendo quelli che stimolano direttamente la prostata, come equitazione e bicicletta.


 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno