Questo sito contribuisce alla audience di

Il Lardo di Colonnata

Il Lardo di Colonnata, dal sapore eccezionale grazie ad una preparazione tutta particolare.

Il Lardo di Colonnata

Il Lardo di Colonnata, visualizza tutte le ricette (1)


Tutti conosciamo il lardo, gioia e dolore della nostra tavola, un tocchetto di lardo nelle patate oppure su un crostino caldo fanno assumere al piatto un sapore unico ed inconfondibile.

Oggi però parliamo di un lardo ancora più saporito e particolare, il lardo di Colonnata, legato anche alla Pietà di Michelangelo!

Anche se l'accostamento potrebbe sembrare irriverente, entrambe i capolavori, (anche questo lardo è un capolavoro!) nascono dal marmo bianco di Carrara, che racchiude nella sua composizione il segreto della bontà e della morbidezza di questo lardo, al momento che viene messo a stagionare appunto in vasche (dette conche) di marmo.

Naturalmente oltre al marmo sono molti gli ingredienti che concorrono a dare quel sapore del tutto particolare al lardo di Colonnata: sale marino, pepe nero, rosmarino e aglio, oltre ad un mix molto variegato di spezie ed aromi che ogni larderia miscela in modo particolare secondo antiche ricette gelosamente custodite che si tramandano di padre in figlio.

L'ingrediente principale resta però lo strato adiposo ricavato dal dorso del maiale, che viene massaggiato con sale e lasciato a stagionare nelle conche coperto dal mix di spezie ed erbe. Attenzione che il lardo di Colonnata originale deve riportare la scritta Lardo di Colonnata Igp e il logo, nel caso specifico un maiale in campo verde.


Non c'è piatto che non tragga vantaggio dall'utilizzo di questa prelibatezza, dalle insalate ai formaggi ad altri salumi, senza trascurare le carni più variegate, dal coniglio al pollo, e perfino il pesce ed i crostacei ed infine, meraviglia delle meraviglie, questo prezioso ingrediente viene adoperato anche per la preparazione di dolci che vengono esposti ed assaporati in occasione di ben due sagre che hanno il lardo come ospite speciale, quella che si tiene a Colonnata, la località dove viene prodotto, e quella di Carrara, che si tengono entrambe in agosto.

Inutile ribadire che, per quanto questo alimento possa essere saporito ed invitante, non se ne deve abusare a causa dell'elevato contenuto di grassi e di colesterolo, ma tenerne un pezzetto in casa sempre pronto all'uso ... è davvero un'ottima pensata!

 

Iscriviti alla newsletter!