Questo sito contribuisce alla audience di

Frodi alimentari in crescita, come evitarle

Cresce ogni anno il numero delle frodi alimentari scoperte dai NAS, proviamo a difenderci

Frodi alimentari in crescita, come evitarle

Quasi quotidianamente apprendiamo da giornali e televisione che un controllo dei NAS (Nuclei Anti Sofisticazione) ha fatto sequestrare tonnellate di merci alimentari destinate alla grande distribuzione e non in regola con le vigenti norme sanitarie.

Un fenomeno sempre in crescita con numeri da capogiro (24mila tonnellate di merci per un valore di oltre 800 milioni di euro) alimentato purtroppo dalla crisi economica che ci costringe a cercare e ad acquistare gli alimenti al prezzo più basso, al quale ovviamente non può corrispondere una qualità elevata perevidenti motivi.

E' difficile resistere alla tentazione di acquistare un pacco di pasta oppure dei molluschi esposti senza retina sui banchi di vendita, ma prestando un minimo di attenzione è però possibile ridurre al minimo le possibilità di acquistare merci adulterate per un motivo (prodotti scaduti o imballaggi danneggiati) o per un altro (mancanza di evidenza dei controlli lungo la filiera).
 
Ecco un piccolo vademecum da tenere sempre presente quando siamo in giro per mercatini e supermercati:

 - Scegliete alimenti confezionati e non spacchettati, limitandovi ad effettuare questo acquisto solo nelle botteghe di fiducia;

 - Se il prezzo dell'alimento risultasse particolarmente economico, verificatene la provenienza, e se la confezione ne fosse priva, evitate di prenderlo;

 - Meglio acquistare dalla grande distribuzione, dove lo standard alimentare è mantenuto a valori elevati;

 - Non acquistate mai molluschi che non siano contenuti nelle apposite reticelle e dotati di cartellino identificativo;

 - Se il rapporto qualità/prezzo dell'alimento che state acquistando risultasse troppo attraente, non acquistatelo anche se la confezione ne riporta la provenienza.

Si tratta di regole molto semplici da adottare che potranno evitarci di pentirci amaramente dell'acquisto fatto una volta che sarà in tavola!

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno