Tè o tisana: quale scegliere?

Rilassante, energetica, digestiva o drenante ... scoprite qual'è la vostra bevanda ideale

Tè o tisana: quale scegliere?

Spesso, nelle fredde giornate d'inverno, ci ritroviamo a sorseggiare un liquido caldo e aromatico per alleviare febbre, raffreddore o mal di gola, o, semplicemente, per goderci un momento di puro relax. o tisana che sia, quella della nostra bevanda non dovrebbe però essere una scelta casuale, ma dipendente dalle proprietà delle erbe e piante, dal momento della giornata o dalla compagnia.

Ecco alcune informazioni fondamentali per poter scegliere la vostra bevanda ideale.

Il tè: nero, bianco, blu, rosso, verde

Tutte le bevande create con piante contenenti teina sono generalmente definite tè.
Di varietà di tè c'è l'imbarazzo della scelta: si va dal tè verde non fermentato, che aiuta a bruciare i grassi corporei ed è quindi ideale per chi vuole mantenere la linea, al prezioso tè bianco, ricco di antiossidanti, fino ad arrivare al tè nero fermentato, il classico tè delle 5, più ricco di teina e adatto a chi ha uno stile di vita attivo e ha bisogno di una sferzata di energia.

Tra i tè più amati c'è il tè blu (anche detto Oolong), un tè semifermentato molto particolare, povero di teina e preferito dai cultori dei sapori intensi e aromatici. Negli ultimi tempi si sta diffondendo in Italia anche il tè rosso sudafricano che, oltre a non contenere caffeina, è noto per la sua ricchezza di flavonoidi (antiossidanti estremamente potenti) in grado di contrastare l’invecchiamento cellulare.

Le mille virtù delle tisane

Le tisane sono bevande create con mix di piante officinali senza teina. Possono essere rilassanti, depurative, dimagranti, o finalizzate alla cura di disturbi specifici come il mal di gola, l’insonnia, l’ansia, la tosse.

Ecco alcune fra le varietà più diffuse:

Per rilassarsi: le tisane più indicate sono quelle a base di erbe come il tiglio, la camomilla, la melissa, la lavanda e il biancospino
Per depurarsi: sono ottime le tisane a base di tarassaco, cardo mariano, bardana, liquirizia e ortica
Per digerire: la tisana al finocchietto è senza dubbio la migliore, se soffrite di problemi digestivi provate a berne una tazza dopo i pasti. A questo fine è perfetta anche la tisana a base di radice di genziana
Per la circolazione: molto usata è la tisana al mirtillo, utile anche a fortificare l'attività dei reni
Per i raffreddamenti: le tisane a base di timo, eucalipto, pino, liquirizia o cipresso sono un toccasana contro il raffreddore, soprattutto se dolcificate con un cucchiaino di miele
Per la pelle: per mantenerla liscia e levigata ci sono le tisane a base di bardana, salvia, astragalo, tarassaco, camomilla o liquirizia
Per dimagrire: un prezioso aiuto può arrivare da una tisana scegliendo fra: frassino, viola del pensiero, achillea o quercia marina
Per la cellulite: potete scegliere tra tisane a base di betulla, fucus, spirea o ananas

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno