Questo sito contribuisce alla audience di

Il giallo delle castagne italiane: dove sono finite?

Il giallo delle castagne italiane, un insetto killer sta distruggendo i nostri castagneti

Il giallo delle castagne italiane: dove sono finite?

L'allarme rimbalza da una valle all’altra.

Un parassita arrivato dalla Cina sta decimando la produzione italiana delle castagne, che rischiano di sparire per sempre dalle nostre tavole. Ce ne accorgiamo passeggiando per i boschi, attraverso sentieri in cui solo qualche anno fa riempivamo i nostri cestini di castagne che adesso sembrano essere scomparse.

I danni più ingenti si registrano nelle regioni a più alta concentrazione di castagni: Lazio, Campania, Calabria, LiguriaToscana e Piemonte.

Ma come tutto ciò è potuto accadere?
 
La vespa killer del castagno
Il parassita che da anni sta decimando i castagneti italiani si chiama Cinipede Galligeno e colpisce i rami degli alberi in determinati punti, creando delle ostruzioni al passaggio della linfa nella pianta, così che tutte le castagne cadono senza maturare. Simile a una piccola vespa, può arrivare a provocare la morte dell'albero.

Per combatterlo, si sta cercando di utilizzare la stessa arma adottata in Cina, da dove il Cinipede proviene: un altro parassita antagonista, una vespina ancora più cattiva, che, insediandosi nell’arbusto, ne impedisca lo sviluppo, uccidendone le uova. L'alternativa sarebbero gli antiparassitari chimici, ma non è possibile usarli sui castagni perché nella maggioranza dei casi si trovano in aree protette, in bioparchi o in alta montagna.

Castagne spagnole spacciate per italiane

L'Italia è sempre stata il maggior produttore d'Europa di castagne, ma a causa del parassita killer la produzione è calata del 70%. In commercio è sempre più facile, quindi, trovare castagne provenienti da Spagna o Paesi dell'Est che vengono spacciate per italiane e vendute a un prezzo più alto. Occhio quindi a provenienza e qualità del prodotto che acquistate.

La castagna in cucina

Regina dell'autunno, la castagna è un prodotto versatile che si presta a tante preparazioni che vanno dall’antipasto al dolce. Si va dalla zuppa agli gnocchi di castagne, fino ad arrivare all'intramontabile castagnaccio.
 
 


Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno