Questo sito contribuisce alla audience di

Scoperta: i funghi che conciliano il sonno

I funghi conciliano il sonno. Porcini, champignon, finferli e l'ormone della felicità

Scoperta: i funghi che conciliano il sonno


Aggiunti sulla pizza, nell'insalata o ai secondi di carne, prezioso condimento per pasta e risotti, i funghi sono i protagonisti delle nostre tavole.

Pochi sanno però, che, in particolar modo porcini, champignon e finferli, oltre ad essere dietetici e ricchi di sali minerali, conciliano anche il sonno. Come? Grazie all'elevato contenuto di triptofano, un aminoacido che si trasforma in serotonina, il cosiddetto ormone della felicità, dalle notevoli virtù rilassanti.

Ma la capacità di dare serenità e favorire il riposo non è l'unica virtù dei funghi.
Secondo alcuni studi avrebbero addirittura proprietà anticancro, in particolare nei confronti dei tumori allo stomaco e al colon. Merito dei polisaccaridi, che esercitano un'azione stimolante sulle difese naturali dell'organismo. Ma non solo.

I funghi sono anche preziosi alleati della nostra linea: 100 grammi di ovoli reali contengono appena 11 calorie, un etto di porcini 22, uno di prataioli 23. 
Non vale lo stesso però per i funghi secchi: in questo caso le calorie per etto si decuplicano e possono arrivare fino a 300!

Gli altri alimenti amici del sonno

Oltre ai funghi,anche riso, pasta e latticini, sono ricchi del salutare triptofano. Mentre i fiocchi d'avena sono una buona fonte di melatonina, prezioso aiuto per chi vuole schiacciare un pisolino (in particolar modo se accompagnati dal latte). E se poi durante la notte soffrite di spasmi muscolari o crampi provate a mangiare una banana: potrebbero infatti dipendere da una carenza di magnesio e potassio, preziosi minerali che aiutano a rilassare i muscoli garantendone una corretta funzionalità.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno