Questo sito contribuisce alla audience di

Il cioccolato che combatte la crisi

Il consumo dell' "oro degli Aztechi" cresce nel 2013 (e continuerà a crescere)

Il cioccolato che combatte la crisi

In tempi difficili, si sa, aumenta il bisogno di gratificarsi. E così, mentre gli italiani tagliano sul consumo di pesce, carne, frutta o verdura, c'è un alimento fra tutti che non sembra conoscere crisi. Non poteva essere che il "comfort food" o anti-depressivo (ed è proprio il caso di sottolinearlo) per eccellenza: il cioccolato.

Sarà per le sue qualità consolatorie o per la sua innata bontà, ma la domanda di cioccolato sembra essere in costante crescita: secondo Euromonitor International (Società di ricerca internazionale specializzata in analisi di mercato a livello mondiale) il 2013 si chiuderà con consumi in aumento del 2%. Ma non è tutto. Si stima che da quì al 2018 il ritmo di crescita del consumo di praline, creme spalmabili, tavolette & affini sarà di oltre il 12%! E c'è chi addirittura prevede che se il cioccolato va bene, andrà bene anche la Borsa: se le vendite crollano potrebbero rallentare la corsa anche di altri beni di consumo.

Ma quanto cioccolato mangiamo?

Ogni italiano, secondo una ricerca dell'ente londinese Letherhead, mangerebbe circa 4 kg di cioccolato in un anno. Più dei nostri cugini spagnoli (meno di 3 kg) ma meno dei tedeschi (8,7 kg) e degli inglesi (9,5 kg!). Sorpresa: tra le varietà più amate nel nostro Belpaese ci sarebbero quelle più "salutari", come il cioccolato fondente, quello senza zuccheri aggiunti e il cioccolato biologico (o proveniente dal mercato equo e solidale).

Col cioccolato in forma come con la palestra!

E a supportare i numerosissimi estimatori dell' "oro degli Aztechi" oggi c'è anche la scienza: due cubetti di cioccolato al giorno (meglio se fondente o ad elevata percentuale di cacao), oltre a sollevare l'umore, infatti, aiuterebbero a prevenire senilità, colesterolo e malattie del cuore. E non solo. Secondo alcuni il cioccolato darebbe addirittura benefici simili a quelli dell'allenamento sportivo! Il merito è tutto dell' epicatechina, sostanza capace di stimolare nel muscolo la stessa risposta positiva di un'attività fisica.


 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno