Questo sito contribuisce alla audience di

Conferito il premio a "La Vigna Eccellente"

La manifestazione che si è tenuta il 21 settembre scorso ha posto al centro dell'attenzione il Marzemino, un vitigno autoctono dalla ridotta produzione di vino caratterizzato però da notevoli qualità organolettiche.

Conferito il premio a

La XIII edizione de “La Vigna Eccellente”, andata in scena sabato 21 settembre a Isera (TN), ha posto ancora una volta l’accento sull’importanza di una viticoltura non solo sostenibile per il territorio in cui nasce, ma anche appassionante per il produttore che la coltiva e di conseguenza sempre più invogliante per il consumatore a cui è rivolta. Anche quest’anno il premio non è andato all’etichetta migliore ma al produttore di vino più virtuoso. Proprio per promuovere questo tipo di sensibilità il Comune di Isera (TN), patria dell’omonimo Marzemino D.O.C. ed esempio di eccellenza per la valorizzazione del proprio territorio nel rispetto dell’ambiente, nel 2000 decise di istituire un premio dedicato non al prodotto finale, il vino, ma al singolo vigneto e soprattutto volto a riconoscere l’impegno e la cura del viticoltore.

L’edizione 2013, organizzato dalla cooperativa “La Casa del Vino della Vallagarina“, dal Comune di Isera e da Trentino Marketing S.p.A, ha visto la partecipazione di 39 aziende agricole, per un totale di 313.713 mq di “vigneti eccellenti”, valutati da una giuria di esperti presieduta dal prof. Attilio Scienza, Ordinario di Viticoltura presso il Dipartimento di Produzione Vegetale della Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano, che è stato coadiuvato da:  Paolo Benvenuti, direttore dell’Associazione Nazionale Città del Vino; Carlo Cambi, giornalista; Paolo Massobrio, giornalista;  Nereo Pederzolli, giornalista; Andrea Grignaffini, giornalista; Francesco Graziola, rappresentante della Cassa Rurale di Isera; Flavio Mattedi, direttore tecnico dell’Istituto Agrario di San Michele dell’Adige.

Ecco i vigneti che si sono aggiudicati il podio:

1° posto – FRAPPORTI Mario, vigneto località “brom”
2° posto – TONINI Marco, vigneto località “penin”
3° posto – SPAGNOLLI Sisto, vigneto località “corsi”


vgn1

Dopo il successo dello scorso anno, è stata riproposta la II edizione del Wine Day, che ha dato vita ad un ancor più ricco palinsesto di eventi legati al vino, ma non solo.

Tra gli appuntamenti si sono svolte degustazioni guidate e incontri con esperti per trattare tematiche legate al territorio e a nuove possibili aree di sviluppo sul mercato; la presentazione della nuova app WineNot per “degustare con lo Smartphone”, e ancora una rassegna di raccolte di materiale audio-video prodotto da aziende e da videomaker indipendenti e destinati alla fruizione esclusiva sul web, dal titolo “Skywine.clip: vino e territorio”.

Una giornata dedicata a tutti coloro che hanno a cuore il rispetto per questo territorio, uno dei più affascinanti d’Italia e anche per questo scelto dal regista Ferdinando Vicentini Orgnani per ambientare il suo ultimo film “Vino dentro”, prima pellicola italiana dedicata interamente al vino e interpretata da attori del calibro di Giovanna Mezzogiorno, Vincenzo Amato e Pietro Sermonti. Il film, sostenuto dalla Provincia Autonoma di Trento attraverso l’impegno di Trentino Marketing S.p.A. e della Trentino Film Commission, è stato girato lo scorso anno proprio nei luoghi più rappresentativi del Marzemino di Isera e ha visto anche l’impegno di altri grandi professionisti come Dante Spinotti, direttore della fotografia, e Paolo Fresu, autore della colonna sonora. Durante la manifestazione è stato presentato in anteprima il trailer.

Il premio anche quest’anno è stato un’importante occasione di dibattito e di approfondimento per conoscere al meglio le caratteristiche del Marzemino e le sue origini e per analizzare il ruolo dell’uomo nella preservazione e nella valorizzazione dei vigneti, perché i primi custodi di un territorio devono essere gli operatori che con il proprio lavoro insistono su di esso.
“La Vigna Eccellente”, promosso dal Comune di Isera, è stata supportato dalla Provincia Autonoma di Trento tramite Trentino Marketing S.p.A., dalla Cassa Rurale di Isera e dall’Azienda per il Turismo di Rovereto e Vallagarina.

APPROFONDIMENTI

Cos’è il Marzemino?

È un vitigno autoctono italiano, comparso in Italia nel XV secolo nella zona di Brescia, Padova e in Friuli. Oggi è particolarmente coltivato anche in Trentino (varietà Marzemino Gentile) nelle zone di Isera e Volano. Da qui nasce il vino Trentino Marzemino DOC, il più tipico della Vallagarina, la cui produzione è consentita nella provincia di Trento. La zona classica in cui il vitigno raggiunge la massima espressione qualitativa è sicuramente quella di Isera, dove ha trovato l'habitat ideale sugli scuri terreni basaltici. I grappoli si presentano di medie dimensioni con le caratteristiche "ali", gli acini sono medio-piccoli di color nero-bluastro con buccia resistente e pruinosa. Pur generoso in termini qualitativi il Marzemino, non lo è altrettanto in fase produttiva; gelate e venti primaverili vanno ad aggiungersi alla già scarsa fertilità varietale, non garantendo così al viticoltore grandi quantitativi di produzione. Il suo colore è inconfondibile, un rubino deciso che contrasta con il profumo sorprendentemente delicato con fragranze immediate di frutti di bosco e aromi floreali, ma anche note speziate, menta e toni balsamici. Il suo gusto è invece pieno, armonico e succoso così da richiamare le fragranze avvertite nell’impatto olfattivo. Ideale per accompagnare primi piatti con sughi di funghi, carni bianche e rosse, salumi o insaccati serviti caldi o freddi.

Iscriviti alla newsletter!