Mangiare in verde: purifichiamo l'organismo

Il verde è il colore distintivo della clorofilla, potente purificante del nostro organismo che contribuisce all'eliminazione delle scorie favorendo così il rinnovarsi delle cellule. Conosciamo la cronoterapia a tavola.

Mangiare in verde: purifichiamo l'organismo

Il verde scuro negli ortaggi segnala anche la presenza dei carotenoidi, che già abbiamo visto in precedenza essere potenti coadiuvanti del benessere del nostro corpo. Nel verde sono presenti anche magnesio e acido folico, che favoriscono il primo l'assorbimento di minerali quali il calcio ed il potassio ed il secondo previene alcune malformazioni neonatali.

Asparagi: ottimi per coadiuvare l'azione drenante dei reni, gli asparagi favoriscono anche la digestione e sono antinfiammatori naturali.
E' conveniente non esagerare nel consumo in quanto la rilevante presenza di acidi potrebbe aumentare la portata di eventuali disturbi renali. Gli asparagi non dovrebbero mai mancare dalla dieta femminile a causa del grande contenuto di acido folico.
Prepariamoli alla parmigianao con gli gnocchi.

Spinaci: il ferro presente in queste verdure è assimilato molto limitatamente dal nostro organismo, gli spinaci restano però un'ottima fonte di minerali, vitamine ed acido folico. 
Tutte queste sostanze contribuiscono a tonficare il cuore ed i muscoli, ma per sfuttarle al massimo sarebbe conveniente consumare gli spinaci crudi.
Ottimi per farcire una saporita torta alla grecao semplicemente come contorno, con aglio e olio.

Kiwi: con un contenuto di vitamina C superiore a quella del limone, il kiwi è utilissimo per rafforzare il sistema immunitario e a combattere influenze e raffreddori. Oltre ad essere diuretico, il kiwi ha un'azione rinfrescante e reca sollievo contro stress e stanchezza. L'alto contenuto di potassio lo rende quasi indispensabile agli sportivi per evitare dolorosi crampi muscolari. Eccezionali in un gelato, i kiwi si apprezzano anche in favolose macedonie di frutta.

Uva bianca: molto digeribile e ricca di acqua, l'uva ha un'azione diuretica ma va consumata senza eccedere in quanto è anche ricchissima di zucchero e di calorie.
Protegge le ossa e regola i livelli di alcuni sali minerali, quali fosforo e calcio.
Preparatela in maniera inusuale presentandola come simpatici spiedini o in un particolare ed invitantestrudel.

Zucchine: poverissime di sale, ricche d'acqua e senza grassi, ideali quindi per una dieta e per purificare il nostro organismo grazie al contenuto in acqua che raggiunge il 95% del peso. La zucchina svolge anche un'azione lassativa e disintossicante. Le zucchine hanno anche un effetto rilassante sul nostro corpo e sulla mente, costituendo così un sostegno rilevante nei casi di spossatezza.
Infinite le possibilità per assaporare questo prezioso ortaggio, dallezucchine gratinate al tortino di zucchine alla fiorentina.

Broccoli: non comprateli con foglie gialle o sciupate, che sono chiari segni di non freschezza.
I broccoli per quanto il sapore non possa incontrare il favore di tutti sono un ottimo sostegno per il nostro cuore, per il colon e per i polmoni. Hanno un altissima concentrazione di vitamina C e i flavonoidi presenti combattono l'invecchiamento cellulare.
I broccoli gratinati si contraddistinguono per un sapore eccezionale o utilizziamoli per condire qualche gustoso piatto di pasto, come i  fusilli con vongole broccoletti e pomodorini

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno