Cocco, caratteristiche e ricette

Il cocco è un frutto tropicale fresco e profumato, ideale sia per la realizzazione di  bevande e di dolci, che per aromatizzare piatti a base di pesce o di carne. Conosciamo meglio il cocco.

Cocco, caratteristiche e ricette

Cocco, caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (31)



I suoi frutti necessitano di circa 6 mesi di sviluppo per arrivare a pesare circa un chilo e poi occorrono ancora molti mesi affinché il frutto giunga a maturazione, stiamo parlando dell'albero del cocco, del quale tutti conosciamo il saporito frutto, la noce di cocco.
Le origini del cocco sono oggetto di discussione, anche perché la galleggiabilità delle noci di cocco, trasportate dalle correnti marine, ne ha agevolato molto la sua propagazione, ma molte fonti autorevoli identificano nell'arcipelago indonesiano e nel sud America le reali terre natie.
La noce di cocco cresce anche nel nostro clima ma ha poca importanza commerciale.  

La noce di cocco è reperibile durante tutto l'anno, una volta acquistata può essere conservata integra a temperatura ambiente per circa 15 giorni, o per periodi più lunghi in frigorifero in un contenitore pieno d'acqua.

Della noce di cocco si apprezzano sia la polpa che il liquido contenuto all'interno, che non va confuso con il latte di cocco che viene invece ricavato dalla polpa macinata, unita ad acqua e successivamente filtrata, il latte è così nutriente che alcune popolazioni ancora lo utilizzano come sostituto del latte materno.

La noce di cocco fornisce molte calorie, circa 360 per ogni 100 grammi di prodotto edibile, inoltre è ricca di fibre, di carboidrati e di zuccheri.
Presenti in misura notevole anche le vitamine del gruppo B. la vitamina C e la vitamina E.

Anche il potassio è presente in misura notevole, il che rende la noce di cocco ottima per reintegrare i sali minerali in caso di necessità.
L'assunzione dell'acqua i cocco, opportunamente filtrata, genera benefici al sistema immunitario rinforzandolo, ha effetti positivi sul sistema nervoso, aiuta la digestione, ed ha proprietà rigenerative a livello cellulare.
 
Come aprire una noce di cocco
Prima di aprire una noce di cocco occorre svuotarla del liquido, operazione molto semplice da realizzare in quanto basta utilizzare un cavaturaccioli per forare due dei 3 opercoli presenti ad una delle estremità e far fuoriuscire il liquido che è opportuno filtrare prima del consumo.
Per aprire il guscio invece sono attuabili due metodi, il primo consiste nel colpire il guscio con un martello a 2/3 della lunghezza della noce dal lato opposto agli opercoli, fino alla creazione di una fenditura che andrà poi allargata, e l'altro, meno "violento", consiste nel cuocere la noce di cocco privata del liquido interno in forno per circa 15 minuti a 220 °C, il guscio si spaccherà in diversi pezzi facilmente rimovibili e la polpa appena tiepida uscirà intera.


 

Iscriviti alla newsletter!