Albicocca caratteristiche e ricette

Le albicocche sono dei dolcissimi frutti estivi consumati come frutta fresca o anche per preparare saporite macedonie di frutta. Proviamo a conoscere meglio le albicocche.

Albicocca caratteristiche e ricette

Albicocca caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (59)


L'albicocca è il frutto dell'albicocco, una pianta originaria della Cina appartenente alla famiglia delle Rosaceae, ha una forma ovoidale, con buccia e polpa di colore arancio più o meno intenso. Il sapore è zuccherino e lievemente acidulo mentre il nocciolo, legnoso e di colore marrone, nasconde al suo interno un seme, detto armellina e contraddistinto da un sapore amaro dovuto alla presenza di una sostanza, l'amygdalin, che in dosi elevate è tossica poiché contiene cianuro, ma che in piccole quantitù viene invece utilizzata per la preparazione di amaretti e liquori.

Dall'Oriente l'albicocca si diffuse in Persia e in Armenia fino a giungere sul Mediterraneo portata da Alessandro Magno col nome di armeniacum, che vuol dire "mela armena".
Nel tardo latino venne coniato il termine di praecoquus, o "frutto precoce", nome di cui rimane traccia in alcuni dialetti del Centro e del Sud Italia, dove l'albicocca è chiamata "percoca".

Le prime albicocche giungono sul mercato agli inizi di giugno e l'alternarsi delle varietà permette di avere gran disponibilità di questo frutto fino alla fine di agosto, mentre quelle in vendita durante l'autunno e l'inverno sono importate dal Cile e dalla Nuova Zelanda.
Le albicocche possono essere commercializzate anche essiccate (provengono in questo caso dalla Turchia, dall'Iran, dalla California o dal Sudafrica), sotto spirito, sciroppate, oppure trasformate in succhi o confetture.

Tra le principali varietà di albicocca abbiamo la Precoce Cremonini, tipica dell'Emilia Romagna, è un frutto grande, arancio, con polpa color arancio, che matura a fine giugno.

- La Bulida è una precoce (presente dalla metà di giugno) con frutto medio-grande sferico, giallo-arancio, leggermente puntinato, con polpa soda, succosa e profumata.
La Monaco Bello è un frutto grosso, di forma rotonda e di colore giallo intenso, con la polpa molto zuccherina e succosa.
La Baracca è un frutto medio di colore giallo-arancio chiaro, polpa color arancio, molto dolce e zuccherina.
La Reale di Imola è un frutto molto grosso, di forma ovale, con buccia di colore giallo a sfumature rossastre; la polpa, di colore giallo limone, è molto profumata.
La Luizet, varietà antica dall'aspetto ovoidale e molto grande, ha colore giallo-arancio con sfumature cremisi, polpa gialla e buccia puntinata.

L'albicocca è un frutto altamente digeribile se consumato maturo e fonte preziosa di sali minerali (potassio, ferro, rame), di vitamine del gruppo B e C, ma soprattutto di beta-carotene, un potente antiossidante essenziale per la vista e la rigenerazione dei tessuti, in particolare quello epiteliale, inoltre la presenza di sorbitolo conferisce all'albicocca lievi proprietà lassative. Il consumo non è indicato per le persone che soffrono di ulcera gastroduodenale e gastroenterocolite.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno