Febbre

Vi siete svegliati con la febbre? Ecco alcuni consigli su come affrontare queste giornate debilitanti coaudiuvando anche in maniera naturale e corretta la vostra alimentazione.

Febbre

La febbre non è nient'altro che la necessaria reazione dell'organismo alla presenza di un microrganismo (virus o batterio).
Con l'aumento della temperatura l'organismo rende efficienti molti meccanismi depurativi e difensivi, dalla frequenza respiratoria alla filtrazione renale, dalla sudorazione all'attività epatica.

Sopprimendo artificialmente la febbre, invece, si priva l'organismo di un potente alleato nella battaglia per ristabilire la salute.

Consigli

Il semplice digiuno con sola acqua o, meglio, un'alimentazione ridotta, a base di sola frutta o verdura, è il provvedimento terapeutico più semplice ed efficace in caso di febbre.

Alimenti indicati

 - Acerola: la vitamina C naturale è un ottimo coadiuvante terapeutico.
 - Sambuco: antinfluenzale naturale
 - Cipolla: unisce l'attività antibatterica a una necessaria stimolazione della vitalità organica.
 - Arancia: la classica spremuta (non zuccherata) apporta i nutrienti (vitamine e minerali) necessari all'organismo per recuperare la salute.
 - Carota: rafforza l'immunità naturale.
 - Cetriolo: ha la capacità di rinfrescare e rinnovare il sangue.
 - Limone: ricco di vitamina A e C, difende l'equilibrio del sangue alterato dalla malattia.
 - Mela: il succo centrifugato è una bevanda gradevole e terapeutica.
 - Artiglio del diavolo: contiene sostanze con una eccellente attività antifebbrile.
 - Salice rosso: è il precursore naturale di conosciutissimi antifebbrili di sintesi, come l'aspirina.
 - Ribes: molto ricco di vitamina C, è uno dei frutti più graditi e utili negli episodi febbrili.

Alimenti sconsigliati

E' forse abbastanza scontato in quanto avendo la febbre gli stimoli della fame vengono ridotti di molto, ma sono da evitare i cibi piccanti, tutti quelli con gusti troppo decisi, e quelli particolarmente conditi e ricchi di ingredienti.

Quando si è costretti a letto con la febbre evitare di mangiare ad esempio un piatto di pasta al forno perché siamo impossibilitati a muoverci, e quindi a favorire la digestione, e l'organismo dovrebbe distogliere energie che sta utilizzando per combattere la causa della febbre per assimilare il cibo ingerito.

Infine se alla febbre si accompagnassero altri spiacevoli sintomi, quali nausea e vomito, è utile fare piccoli spuntini a base di fette biscottate, grissini e cracker.

Contenuti sponsorizzati

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno