Mandorle, proprietà e ricette

Le ricette con le mandorle, scopri cosa cucinare e come rendere ancora più gradevole i sapori grazie ai frutti della mandorle. Scopriamo le caratteristiche.
 

Mandorle, proprietà e ricette

Mandorle, proprietà e ricette, visualizza tutte le ricette (233)


Quante volte transitando in primavera con l'auto su qualche strada limitrofa alle campagne abbiamo notato quegli alberi ricoperti di fiori bianchi?

Si tratta di mandorli in fiore, dal profumo intenso e dai quali, tra la fine di agosto e quella di settembre, si raccoglieranno i gustosi frutti: le mandorle.
Il mandorlo ha origini assai antiche nella storia dell'agricoltura, originario infatti dell'Asia, si diffuse poi in tutti i paesi dell'area mediterranea dove ne furono grandemente apprezzate la qualità e i saporosi frutti.

La mandorla, delle quali ne sono disponibili principalmente due tipi, la dolce e l'amara, viene utilizzata in moltissime ricette delle gastronomie di quasi ogni paese dell'area mediterranea, il consumo interessa però principalmente la varietà dolce, in quanto quella amara non può essere consumata cruda perché a contatto con la saliva sviluppa acido prussico ed è utilizzata principalmente dall'industria per la preparazione di alcune varietà di torrone.

Quella dolce invece trova la sua collocazione in tantissime ricette che spaziano dall'impiego più comune, quale torte e dolci in generale, alla preparazione di paste di vari formati o secondi di carne e di pesce  per arrivare poi a insaporire deliziosi contorni o accompagnare macedonie di frutta.

Le mandorle: informazioni e proprietà:

Le mandorlesono solitamente reperibili secche tranne che a fine estate, nel periodo della raccolta, in cui sono disponibili anche fresche.
La coltivazione del mandorlo è particolarmente intensa nell'Italia meridionale, dove la Sicilia detiene il primato, nella zona di Agrigento venivano una volta coltivati più di 700 tipi differenti di mandorle, purtroppo oggi molti terreni sono stati adibiti ad altre coltivazioni e le varietà sono drasticamente diminuite.

Le mandorle, così come le nocciole, sono un alimento ricco di proteine, digeribile e molto energetico; infatti  nelle mandorle abbiamo vitamine del gruppo B, vitamina E, grassi insaturi, ferro, potassio, rame, magnesio e fosforo.
Nelle mandorle è presente anche una piccola quantità di una sostanza antitumorale: l'aetrile.

La composizione percentuale della mandorla ci dà il 55% costituito da grassi, il 20% da zuccheri, e il restante 25% da proteine.

A fronte di tante benefiche proprietà, la mandorla purtroppo fornisce un elevatissimo numero di kcalorie, circa 578 per ogni 100 grammi di prodotto, vanno assunte pertanto in quantità abbastanza ridotta per evitare di appesantire la linea.
La mandorla viene anche utilizzata per realizzare il latte di mandorle che oltre ad avere un ottimo gusto, ha proprietà rinfrescanti per l'intestino e la vescica, inoltre ha effetti antidepressivi, antinfiammatori, rinfrescanti e riequilibranti dell'umore.

Infine l'olio di mandorle, ricco di proteine, sali minerali, vitamina A, e altre vitamine del gruppo B è un ottimo emolliente, nutriente e lenitivo, combatte l'invecchiamento della pelle ed è utile anche in caso di smagliature nel periodo della gravidanza. Inoltre l'olio di mandorle può essere impiegato per ridare vigore e lucidità a capelli spenti realizzando un impacco con olio di mandorle da mantenere per circa 20 minuti prima del lavaggio dei capelli.

Iscriviti alla newsletter!