Inverno a Tavola

Le ricette dell'inverno sono ovviamente differenti da quelle degli altri periodi dell'anno in quanto devono garantire il giusto numero di calorie con ricette bilanciate e tanta frutta fresca di stagione per rinforzare le difese dell'organismo.

Inverno a Tavola

Inverno a Tavola, visualizza tutte le ricette (276)


La brutta stagione è giunta alle nostre porte e si ha quindi necessità di aumentare la calorie assimilate per contrastare i rigori invernali ed un buon pasto caldo, gustoso e saporito non può far altro che riscaldarci e coccolarci.

D'inverno tutti gli alimenti andrebbero ben cotti, e possibilmente stufati lentamente in un tegame di coccio o di ghisa. In questo modo se ne migliora l'assimilazione e diventano particolarmente indicati per tutti coloro che hanno bisogno di rinforzare il sistema digestivo.
Anche la cottura al forno e le fritture senza uovo sono molto caloriche, a patto di non esagerare.

La disinformazione in campo alimentare infatti comporta la tendenza a consumare soprattutto cibi particolarmente ricchi di grassi e altamente calorici durante la stagione invernale.

Ma se è vero che col freddo il fisico necessita di maggiore energia, è altrettanto vero che una dieta sbilanciata a favore di alimenti calorici e poco varia non energizza e nemmeno fortifica il fisico, ma ha come risultato solo quello di veder aumentare il grasso corporeo.
E' ovvio che i grassi sono fondamentali e costituiscono un apporto basilare per il nostro organismo, ma alimentarsi in modo corretto significa consumare una gran varietà di cibi, rispettando l'equilibrio tra i diversi componenti della dieta, che deve includere carboidrati e vitamine. Solo in questo modo è possibile ottenere il massimo risultato per un corpo in salute e in grado di affrontare una stagione destabilizzante come quella invernale.

Grandi protagonisti dell’alimentazione invernale sono, come sempre, i prodotti di stagione: la natura è sempre in grado di fornisce all’organismo tutto l’apporto di vitamine e di proteine di cui ha questi ha bisogno per difendersi dal freddo.
zuppe
Gli agrumi rappresentano la frutta invernale per eccellenza: non fate mai mancare arance, limoni, pompelmi e mandarini nell’arco della giornata, soprattutto durante la colazione o come spuntino in grado di spezzare la fame.

Stessa cosa per i legumi, di cui si può godere tutto l’anno: un concentrato di fibre, energie e proteine vegetali consumate secche, in inverno.

Oltre a questi, patate e cipolle sono fonti di vitamine, sali minerali e amidi, (quegli zuccheri complessi che costituiscono fonti di energia): lessate e condite sono da sempre un piatto tradizionalmente "povero", ma fortificante per il corpo.

Infine, non bisogna dimenticare le crucifere: cavoli, cavolfiori, broccoli verdi e verze sono infatti ricchi in vitamina A e sali minerali, detengono proprietà preventive per la significativa presenza di acido folico e proteggono l’intestino, le vie urinarie e l’apparato digestivo.

Da menzionare è anche la frutta secca, che, nonostante sia disponibile in commercio tutto l'anno, rimane tipica dell’inverno e delle festività natalizie. Oltre ad essere un alimento energetico, digeribile e nutriente, mandorle, arachidi, nocciole, noci, anacardi, pistacchi e pinoli sono in grado di fornire un buon apporto di sali minerali come calcio, potassio, fosforo, magnesio, ferro.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno