Questo sito contribuisce alla audience di

Canocchie, caratteristiche e ricette

Le canocchie, chiamate anche cicale di mare, sono dei crostacei diffusi nel Mediterraneo dal gusto invitante ed adatte anche a diete ipocaloriche. Conosciamo meglio le canocchie.

Canocchie, caratteristiche e ricette

Canocchie, caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (16)



Le canocchie (Squilla Mantis) sono dei crostacei della lunghezza di circa 20 cm con una corazza di colore bianco-grigiastra e riflessi rosati e con due macchie ovali bruno-violacee sulla coda molto caratteristiche perché simili ad occhi.
La corazza delle canocchie è molto robusta soprattutto nella parte anteriore, mentre termina, posteriormente, con una coda appiattita e spinosa che con le appendici dell'ultimo segmento forma un ventaglio utilizzato per il movimento.

Le canocchie abitano i fondali del Mar Mediterraneo (Adriatico e basso Tirreno) e dell'Atlantico orientale, fino a 200 metri di profondità: sono abitualmente solitari, vivono infatti durante il giorno in gallerie scavate nel fondo e solo di notte escono alla ricerca di cibo.
Le canocchie sono anche chiamate cannocchie, panocchie, pannocchie o, più comunemente, cicale di mare.

Le canocchie sono indicate per le diete ipocaloriche, visto che sono povere di grassi e calorie (69 calorie per 100 grammi di prodotto edibile ovviamente se cucinate senza eccesso di condimenti). Ricche di proteine e di grassi polinsaturi, contengono anche molte tipologie di vitamina B. Le canocchie sono sconsigliata alle persone con la pressione alta, poiché contengono molto sodio.

Le canocchie andrebbero acquistate ancora vive in quanto una volta pescate si disidratano rapidamente svuotando la polpa. Al momento dell'acquisto bisogna prestare particolare attenzione alla corazza delle canocchie che non deve avere chiazze giallastre e al tatto deve risultare umida. Le canocchie, se fresche, emanano un odore salmastro, quindi non acquistatele se odorano di acido o di ammoniaca: il prodotto non è fresco.

Come nel caso dei gamberi anche le canocchie sono molto delicate: vanno quindi consumate il prima possibile.
Le si può conservare in frigorifero chiuse in sacchetti alimentari al massimo per non più di un giorno. Se fresche, le si può surgelare a una temperatura di circa -18°C e resistono per circa tre mesi.

Vista la delicatezza delle loro carni, le canocchie normalmente vengono cucinate intere e impiegate indifferentemente sia per i primi che per i secondi.
 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno