Radicchio, caratteristiche e ricette

Il radicchio ha delle foglie che possono essere assaporate, con il loro caratteristico sapore amarostico, sia crude che in preparazioni cotte. Scopriamo di più sul radicchio.

Radicchio, caratteristiche e ricette

Radicchio, caratteristiche e ricette, visualizza tutte le ricette (57)


Il radicchio è una pianta la cui raccolta inizia nei primi giorni di ottobre per terminare intorno a febbraio.

In base al periodo di raccolta vengono definiti in due macrotipologie, ossia precoci oppure tardivi. In queste due macrotipologie confluiscono anche in base alla loro colorazione e alla forma della foglia.

Le varietà precoci vengono raccolte nei mesi di ottobre e novembre. E' un radicchio destinato ad un consumo piuttosto immediato, quindi difficilmente si troverà in commercio dopo questo periodo.
Le varietà tardive hanno invece la loro raccolta da dicembre a febbraio. Dopo essere stato raccolto, il tardivo viene sottoposto a forzatura in campo per consentire la completa maturazione.

Proprietà nutrizionali del radicchio

E' un ortaggio invernale con proprietà depurative, diuretiche e lassative. Le vitamine A e C e la presenza di ferro aiutano la digestione. Acquistando il radicchio bisogna far attenzione alle foglie che non devono essere appassite o troppo bagnate.
Il radicchio viene consumato sia crudo nelle insalate, pinzimonio oppure cotto ai ferri, saltato in padella. Viene anche utilizzato come un ingrediente principale dei risotti.

Tipi di radicchio

Diverse sono le varietà di radicchio coltivati e di comune reperibilità:

- Radicchio rosso di Treviso: E' un radicchio con foglie verdi che verso l'autunno cambiano verso il rosso tipico della piante. Il cespo è lungo e stretto che raggiunge una lunghezza di 20 cm circa.
Radicchio rosso di Verona: Le foglie sono di forma allungata e tendente ad essere rotondeggianti. Da verdi dell'estate raggiungono il colore rosso scuro verso l'arrivo dell'autunno. Si raccoglie sia come precoce che come tardivo ed è piuttosto comune.
Radicchio rosso di Chioggia: Le foglie sono grandi e tondi che formano un ortaggio di forma sferica di consistenza e dimensioni piuttosto notevoli, raggiungendo talvolta anche i 500 gr.
Variegato di Castelfranco: E' un incrocio tra il Rosso di Treviso e l'indivia scarola. Le foglie grandi principalmente di colore bianco oppure crema in autunno e presentano  macchie di colore rosso-viola. La pianta non forma la sfera ma rimane aperta perciò non resiste al freddo.
Variegato di Chioggia: Le foglie tonde, grandi e ondulate formano una specie di palla leggermente allungata. Questo tipo di radicchio ha il colore che può variare dal bianco al giallo.

 

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno