Questo sito contribuisce alla audience di

Estate a tavola

L'estate è la stagione nella quale è massima la varietà di frutta e di verdura, consentendoci così la preparazione di un numero sterminato di ricette con prodotti freschi e gustosi.

Estate a tavola
Estate a tavola
Estate a tavola
Estate a tavola

Estate a tavola, visualizza tutte le ricette (210)


L’estate è un periodo dell'anno all'insegna della felicità e del buonumore, soprattutto grazie alla presenza, quasi costante, del sole e dei colori della natura.

L'estate è la stagione dell’esuberanza, della gioia di vivere, delle attività e questa frenesia la si ritrova anche in cucina.

L’abbondanza di frutta e ortaggi dai colori accesi e squillanti ci invoglia a creare pietanze che siano dimostrazione palese della sua ricchezza e vitalità.
E per l’organismo frutta e verdura colorata sono anche fonte di preziose sostanze organiche antiossidanti, vere e proprie miniere di salute.

Ma questa ventata di ottimismo e di attività va mantenuta anche a tavola e soprattutto dopo le ore dei pasti per meglio godere di un'estate all'insegna del benessere fisico e psichico. Il consiglio dei nutrizionisti è quindi quello di seguire la dieta mediterranea e di evitare principalmente i cibi troppo grassi e i fritti.
Mangiare molta frutta e verdura, possibilmente di stagione, sostituire le carni rosse con le bianche o con il pesce e bere molto per reintegrare i sali minerali: ovviamente queste indicazioni sono valide anche in altri periodi dell'anno, ma in questo risultano essere fondamentali da seguire dato che il nostro organismo è sottoposto ad iperattività e a temperature elevate che provocano la perdita di importanti sostanze organiche.
Attenzione però: il caldo dell’estate combinato a cibi troppo freddi indebolisce gli organi dell’apparato digerente: il freddo contrae e quindi trattiene il calore e interferisce con la digestione.
Per ridurre il consumo delle famigerate bibite ghiacciate conviene optare per cibi naturalmente rinfrescanti: insalate, germogli, cetrioli, foglie fresche, lattuga di mare, anguria e meloni in genere, oltre ai centrifugati di verdura e le coloratissime macedonie di frutta.

estate
Per bilanciare il calore estivo meglio adottare tecniche di cottura e di preparazione più leggere, con la predilezione per alimenti di natura fresca o fredda e un buon equilibrio di sapori fra il leggermente amaro, il dolce e l'acidulo senza trascurare i sapori delicatamente piccanti.

Privilegiare le verdure saltate usando fiamma alta e cottura brevissima oppure cuocere a vapore per breve tempo, o scottare le verdure perché rimangano croccanti. Una menzione speciale va per la cottura alla griglia dato che viene utilizzato pochissimo condimento, un filo d'olio e qualche spezia, cosa che oltre ad essere una tra le forme più genuine di cottura, rende carne, pesce, verdure, frutta assolutamente leggere e digeribili.

Sonnolenza e torpore sono i malesseri tipici della stagione estiva, ma possono essere eliminati riducendo drasticamente l'assunzione di alcolici e cercando di non appesantirsi durante i pasti principali. Sono così da evitare le abbuffate durante il pranzo e la cena, ed è ottimale, specialmente in questa stagione, fare una colazione corposa e qualche piccolo spuntino lungo tutto l’arco della giornata.

Ultima nota: bere bevande calde e far uso di cibi moderatamente piccanti induce a sudare e a ridurre così il calore corporeo. Un pizzico di spezie, peperoncino, zenzero fresco, curry, rafano o wasabi sono utilissimi a questo scopo e la cosa è dimostrata visto che sono ampiamente utilizzati nelle fasce climatiche più calde di diversi paesi. Secondo lo stesso principio pensiamo al bollente bevuto tradizionalmente dai Tuareg, gli uomini blu del Sahara, che si dissetano in questa maniera al fresco delle loro tende per compensare il calore insopportabile delle sabbie desertiche.

Iscriviti alla newsletter!

La ricetta del giorno